The news is by your side.

DS: “E’ tempo che anche l’amministrazione comunale di Vieste si doti di un Catasto Incendi”

22

Ad oltre un mese dalla tragedia del 24 luglio che ha devastato il nostro territorio Vieste, e gli altri comuni del Gargano colpiti dagli incendi, sono ancora privi del Catasto Incendi.

L’istituzione del Catasto non è solo un obbligo previsto dalla Legge quadro in materia di incendi boschivi ( la 353/2000), che prevede una serie di adempimenti a carico dei Comuni tra cui la creazione del Catasto Incendi per l'apposizione sui terreni da essi interessati di vincoli al mutamento di destinazione d'uso del suolo, di inedificabilità, di pascolo e di caccia, ma l’unico e vero deterrente da tutti riconosciuto nella lotta agli incendi. Se si sa che per dieci anni non si può fare nulla su un terreno bruciato molti stimoli ad incendiare vengono meno, ma le amministrazioni comunali, compresa quella di Vieste, continuano a non fare nulla in questa direzione. Per questa ragione condivido in pieno l’ordinanza firmata dal Presidente del Consiglio dei Ministri Romano Prodi di delegare ai prefetti l’istituzione del Catasto Incendi qualora i Comuni entro quindici giorni non dovessero provvedere per parte loro. Torno ad invitare ancora una volta l’amministrazione comunale di Vieste ad istituire subito questo Catasto anche alla luce del fatto che gli uffici competenti dispongono già dei dati necessari messi a disposizione dal Corpo Forestale dello Stato.

 

 

Il Segretario Cittadino DS

Ragni Aldo


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright