The news is by your side.

Il caciocavallo podolico alla VI edizione di Cheese a Bra

9

Dal 21 al 24 settembre 2007 avrà luogo a Bra (Cuneo) la sesta edizione di “Cheese, le forme del latte”, rassegna internazionale a cadenza biennale dedicata al formaggio, e più in generale al latte nelle sue varie coniugazioni. Il Parco del Gargano sbarca di nuovo in Piemonte, dopo il successo del 2005 con due quintali di formaggio andati a ruba. Questa volta lo fa con due presidi Slow Food: della capra garganica, da cui si ricava il cacioricotta e lo squisito formaggio caprino; e della vacca podolica, che produce il rinomato e ormai noto caciocavallo podolico. Due guest star della gastronomia garganica pronte a prendere per la gola i numerosi avventori della fiera piemontese, consentendo così una forte promozione del Gargano e dei suoi prodotti tipici, vanto della Montagna del Sole. Da venerdì (e fino a lunedì) i gioielli gastronomici “sfileranno” in passerella. Con il Parco farà bella mostra di sé, il caciocavallo podolico, considerato il big delle eccellenze gastronomiche del Gargano. Formaggio dal sapore squisito, è ricercatissimo per via della genuinità degli elementi che lo compongono. Peculiarità questa che lo rende ambito dagli specialisti del gusto e dagli amanti della buona tavola anche per via delle sue elevate qualità organolettiche. In dieci anni (la prima edizione è del 1997), la manifestazione di Bra è diventata per gli esperti del settore caseario un’occasione per confrontarsi e portare all’attenzione del pubblico le tematiche più attuali del panorama mondiale. Cheese 2007 si presenta come un grande mercato del formaggio che raccoglie anche i prodotti più rari e i Presidi Slow Food italiani e internazionali, con ampi spazi dedicati alla degustazione e alla conoscenza, ma anche come importante momento di riflessione e di proposta. Tema centrale dell’evento saranno i formaggi erborinati e le produzioni casearie dei Paesi dell’Est europeo, in particolare di Romania e Bulgaria, appena entrate a far parte dell’Ue. A Cheese 2007 ci saranno gli ormai tradizionali momenti dedicati all’approfondimento: Laboratori del Gusto, Gran Sala del formaggio, convegni, presentazioni, incontri. “Non solo caciocavallo, quest’anno promuoveremo anche i formaggi della capra garganica, altrettanto squisiti” ha spiegato il presidente dell’Ente Parco Giandiego Gatta. Il quale poi ha aggiunto particolari circa il piano ideato per il rilancio della razza podolica sul territorio: “L’Ente Parco Nazionale del Gargano insieme all’associazione provinciale allevatori sta attuando da tempo un piano per incrementare la diffusione della razza podolica negli allevamenti bovini del territorio. Infatti l’Ente corrisponde ad ogni capo in selezione di bovino podolico, per un max di 500 capi, un premio di circa 140 euro. In più ha deciso di accollarsi le spese sostenute dagli allevatori per l’acquisto dei tori da riproduzione. Perché il nostro obiettivo è quello di favorire “ conclude il Presidente “mediante l’incremento della presenza della razza all’interno degli allevamenti garganici, un corrispondente aumento del volume della produzione di caciocavallo podolico, mantenendone però nel contempo inalterate le peculiarità di prodotto di nicchia”.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright