The news is by your side.

Sannicandro, il sindaco Squeo: “azzeramento atto dovuto e indolore”

15

“L’azzeramento era un atto dovuto – dichiara il sindaco Costantino Squeo – assolutamente necessario. Atto dovuto e per niente indolore. Voglio solo ricordare, però, che il tema all’ordine del giorno nell’agenda politica non era e non è l’allargamento dell’attuale maggioranza,

ma la costituzione di una nuova maggioranza che avesse quale orizzonte di senso le ragioni ed i valori del centrosinistra, quelli che governano la provincia di Foggia e la Regione Puglia tanto per intenderci”.  A questo punto si aspetta l’epilogo di una crisi lunga e difficile. “I tempi sono maturi – continua il sindaco Squeo – devo dare atto, specie ai segretari ed ai capigruppo, di aver lavorato con grande determinazione. Sono pronto, comunque, ad assumermi tutte le responsabilità del caso”. Nulla trapela in merito alla composizione della nuova compagine, anche se non mancano indicazioni anche importanti.

“Mi piacerebbe coinvolgere una personalità di spicco della società civile foggiana e pugliese intorno ai temi della cultura della legalità – chiarisce Squeo -. Si tratta di un tema, quello della legalità e della trasparenza amministrativa che ci deve vedere giocare una partita con ancora più forza e coraggio. Mi piacerebbe che i riflettori fossero perennemente accesi sulla nostra terra e non solo perché la penombra genera paura. Sono sempre più convinto che Sannicandro è un luogo simbolo della Puglia, governare queste dinamiche porta in sé un valore simbolico indubbio”.

 

 

Ufficio Stampa

Sindaco della Città di Sannicandro


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright