The news is by your side.

Parco del Gargano e Federparchi riunione sugli incendi.

26

Il Presendente del parco, Gatta: “servono uomini e mezzi”. Il Gargano si candida per il prossimo summit di Federparchi sul fenomeno

All’ultima riunione di Federparchi, che si è tenuta lo scorso 19 settembre alla Certosa di Padula nel Cilento, il Parco del Gargano, attraverso il suo Presidente Giandiego Gatta, ha ripercorso gli eventi funesti dello scorso 24 luglio quando la Montagna del Sole è stata percorsa dagli incendi. Gatta ha rimarcato ancora una volta come la carenza di uomini e mezzi sia stata una delle criticità più profonde da affrontare in quei difficili giorni. Per questo il Presidente del Parco è tornato a chiedere per l’ennesima volta l’auspicato aumento dell’organico del CTA (Coordinamento Territoriale Ambiente) e la erogazione di specifici contributi in termini di prevenzione antincendi, con particolare riguardo a strumentazione di rilevamento satellitare e la dislocazione di un velivolo di stanza sul Gargano nei mesi che vanno da maggio a settembre. Il Presidente del Parco del Gargano ha inoltre chiesto la fornitura di mezzi e materiali, allo scopo di dotare le associazioni di volontariato presenti sul territorio, impiegate per l’attività di antincendio. Dopo l’apertura dei lavori di Amilcare Troiano, vicepresidente di Federparchi, Gatta ha formulato una altra richiesta, sulla quale i “colleghi” presenti hanno concordato, da girare al Ministero della Difesa. Ossia individuare le aree protette quali sedi per i campi militari (senza esercizi di tiro a fuoco), soprattutto nei mesi estivi. Il tutto con i dovuti accorgimenti e precauzioni finalizzati ad evitare impatti negativi sull’ambiente. Lo scopo è quello di presidiare, durante i mesi più critici dell’emergenza incendi, il territorio e scongiurare così l’azione dei piromani incalliti, che con la presenza in loco dell’esercito, non troverebbero più campo libero. La proposta, che ha riscosso successo, sarà elaborata da Federparchi e dopo essere stata trasferita in un documento da portare all’attenzione dei Presidenti di Parchi, verrà girata ai Ministeri competenti. A margine della riunione il Parco del Gargano si è candidato quale sede del prossimo summit di Federparchi centro-meridionale, dove saranno approfondite le tematiche legate alla ricostruzione delle aree percorse dal fuoco.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright