The news is by your side.

120.000 EURO DALL’EOLICO

9

E' la previsione di incasso dall'eolico del Comune di Poggio Imperiale

Ufficialmente dal 1 agosto 2007 ma dopo un primo periodo di prove e di assestamento è definitivamente entrato in funzione il parco eolico di Poggio Imperiale.

Costruito e gestito dalla IVPC.6 SRL di Avellino, ora TRINERGY 6 SRL, è costituito da 15 aerogeneratori da 2 MW ciascuno fornite dalla Vestas Italia con sede a Taranto.

Le torri sono chiaramente visibili dal paese ma specialmente da chi transita sull’autostrada A14 nei pressi del casello di Poggio Imperiale.

D’ora in poi quando per radio ascolteremo: “Vento forte da Poggio Imperiale a Canosa” facilmente riusciremo a collegare il valore intrinseco del vento che se opportunamente sfruttato diventa fonte di energia rinnovabile con indubbi vantaggi oltre che per l’ambiente anche per le sempre esigue risorse finanziarie dei comuni.

Il parco di Poggio Imperiale da 30 MW equivale ad un risparmio di 18.120 tonnellate di petrolio non bruciato e non importato, una minore immissione nell’aria di 54.540 tonnellate di anidride carbonica oltre alla mancata immissione di altri agenti nocivi quali l’anidride solforosa, l’ossido di azoto e le polveri.

Il rovescio della medaglia è il dover vedere queste enormi torri che in qualche modo hanno modificato il panorama del nord Gargano; ma già oggi gli abitanti della zona ci hanno fatto l’occhio ed ormai fanno parte integrale del paesaggio, anzi si ha la sensazione che queste torri c’erano da sempre.

In quanto al rumore esso è quasi impercettibile anche posizionandosi ai piedi delle torri; solo un leggero brusio dovuto al roteare dei riduttori.

In cambio questo primo parco a regime porterà nelle casse del Comune di Poggio Imperiale 120.000 euro all’anno che gli amministratori potranno utilizzare per investire nel sociale e nelle infrastrutture cittadine.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright