The news is by your side.

Vico del Gargano: stazione meteorologica sul tetto del Comune

8

InMeteo è un'associazione culturale non profit che si propone come obiettivi primari quelli di divulgare conoscenze scientifiche in ambito meteorologico e di diffondere bollettini meteorologici.

Al contempo l'associazione è intenta a sviluppare nuove soluzioni per migliorare la qualità delle previsioni e per migliorare la conoscenza microclimatologica del territorio. Ciò si traduce in una vasta gamma di progetti di pubblica utilità: l'associazione, ad esempio, ha in cantiere una rete di stazioni meteorologiche da distribuire sul territorio pugliese e un modello fisico-matematico, già in fase di sperimentazione, ad alta risoluzione per il centro-sud che risulterebbe un’esclusiva per l’utenza meridionale. Uno tra i progetti a maggiore priorità è la creazione di una rete di stazioni per il rilevamento dei dati meteoclimatici del Gargano, dotato di una notevole varietà di microclimi. Il progetto, più che essere fine a se stesso, è un servizio di notevole rilevanza:
 1) fornisce informazioni utili agli addetti al campo agro-alimentare;
 2) determina una maggiore conoscenza delle vulnerabilità idro-geologiche;
 3) snellisce il lavoro di chi ricerca dati e studi affidabili e ufficiali nell’ambito climatico del Promontorio del Gargano.

Nel settore agricolo il monitoraggio non servirebbe solamente a controllare eventi locali di forte intensità prossimi al verificarsi che potrebbero provocare danni significativi ma come si può ben immaginare la storia stagionale del clima segue alcune traiettorie difficilmente sviabili alla nostra cara atmosfera che influisce in maniera determinante sullo sviluppo di una qualsiasi piantagione. Così conoscendo l’andamento medio stagionale, integrato al monitoraggio a breve scadenza, gli addetti possono ricavare informazioni preziosissime riguardo il lavoro da realizzare su un prodotto coltivato. Inoltre un’osservazione costante e dettagliata di alcuni parametri meteorologici affiancata a una conoscenza del territorio dal punto di vista geologico determina migliori conoscenze su eventuali imminenti problemi idrogeologici in un territorio come il nostro soggetto a intenso carsismo e in cui le conformazioni morfologiche rendono alcune zone ancor più interessate da particolari fenomeni. In più i dati raccolti nel tempo, le analisi e gli studi che si realizzeranno, potranno risultare di estrema importanza anche per altre scienze fisiche e ambientali. La qualità del servizio, della sua estensione territoriale e temporale propongono una base sicura sui cui poter partire per analizzare un qualsiasi altro bene che sia collegato al territorio e al suo microclima.

Per questo riteniamo importante una fitta rete meteorologica nel nostro territorio. Non peraltro vorremmo raggiungere l’obiettivo di installare nella maggior parte dei centri urbani del Gargano una stazione meteorologica, così da coprire tutti i possibili microclimi presenti sul Promontorio a causa della vegetazione, dell’orografia, di particolari costituzioni ambientali. La nostra idea susciterebbe grande interesse se realizzata perché al momento il monitoraggio meteorologico sul Gargano è piuttosto scarso e spesso non pubblico. La nostra rete è già nata grazie all’autofinanziamento giunto da due soci di Vico del Gargano che hanno immediatamente provveduto a collocare le stazione meteorologiche nel comprensorio del comune suddetto: una sul municipio e l’altra in Foresta Umbra nella caserma del Corpo Forestale.
La scelta sulla stazione meteorologica da utilizzare non poteva non cadere su una DAVIS. Nel nostro ambito tale stazione risulta particolarmente performante rispetto a quelle utilizzate a livello amatoriale, in particolare la DAVIS Vantage Pro2 è molto utilizzata nel panorama del monitoraggio meteorologico, come si evince dalle reti meteorologiche di altre regioni italiane. La stazione è dotata di tutti gli strumenti per misurare i più importanti parametri meteorologici che ci permetteranno, negli anni, di classificare climaticamente la zona in cui è ubicata. In particolare sono presenti i sensori di temperatura, umidità, gli apparecchi per misurare la forza e la direzione del vento e la pressione atmosferica, oltre al pluviometro. Le caratteristiche dei sensori e dei componenti sono tutte ottimali. Anche i tempi di misurazione dei valori atmosferici sono particolarmente bassi e ciò ci consente di rilevare ancor di più i valori più estremi. Da considerazione l’integrazione di serie presente dello schermo solare passivo a 5 piatti posto in protezione del sensore termo-igrometrico dai raggi solari per non falsare i nostri dati; sostituisce la classica capannina meteorologica, anzi le sue qualità sono anche migliori rispetto all’ormai vecchia capannina.Naturalmente tenendoci tanto a una giusta rappresentazione di un determinato microclima l’ubicazione, sia in centri abitati che in zone rurali, dovrà rispettare delle norme internazionali (OMM). Inoltre la posizione dovrà essere scelta cercando una rappresentatività del microclima della zona circostante senza che si vengano a creare fenomeni che riporterebbero all’inaffidabilità dei dati descritta in precedenza. La posizione in cui sono state collocate le stazioni DAVIS Vantage Pro2 consente il funzionamento wireless. Con questo si mette in risalto le utilità del progetto che potrebbero servire non solo ai nativi del posto ma anche per il turista che è in procinto di una vacanza sullo “Sperone”. I servizi che la nostra associazione metterebbe in circolo, sia sul web che in cartaceo, potrebbero ulteriormente evolversi e aumentare per la domanda che l’utenza richiederà dato l’estrema attrazione del progetto.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright