The news is by your side.

Con il nuovo anno scolastico torna la tarantella in classe

30

Con la riapertura delle scuole riparte il progetto la “Tarantella del Garga­no”, un progetto dell'as­sociazione la Bella Cumpagnie diretta da Michele Mangano, so­stenuto per il quinto an­no dalla Comunità Mon­tana del Gargano. La fi­nalità è valorizzare e di­vulgare, attraverso un progetto didattico ampio, la musica di tradizio­ne orale garganica e nazio­nale che per lungo tempo, conside­rata mar­ginale, è stata pri­vata del giusto ri­conosci­mento culturale. Anche se rappre­senta l'a­nimo, il pensiero e la voce di chi, vivendo nel quotidiano, ha for­mato la nostra storia lo­cale", spiega Mangano. Al progetto "La taran­tella del Gargano" si è interessata anche un'autorevole trasmis­sione RAI, "Dieci minu­ti di… Soddisfatto"? "La selezione e la parte­cipazione al programma televisivo "10 minuti di …" è stata per noi un'ul­teriore conferma della validità del lavoro svolto. E per i nostri ragazzi è stata una bella esperien­za, un modo per trasmet­tere ad altri giovani que­sto amore per le proprie tradizioni di cui grazie a questo progetto, si stan­no riappropriando. Per­ché partire dalle nostre origini significa riappro­priarsi della propria identità, per poi aprirsi a nuove esperien­ze con­frontan­dosi con altre cul­ture, ri­manendo pur sempre fieri della pro­pria". Pensa che sia sol­tanto una moda o ci sia un ve­ro inte­resse dei giovani per le pro­prie tra­dizioni? "Questo dipende molto da noi, dal modo in cui noi trasmettiamo le tradizioni, che deve esse­re su misura per i giovani, parlando la loro lingua, facendo in modo che la tradizione non sia mate­ria da musei. Solo in que­sto modo la danza e la musica popolare non sa­ranno un momento di moda e la tradizione po­polare potrà essere attuale più che mai. E visti i ri­sultati ottenuti siamo su­lla buona strada, mi pare".


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright