The news is by your side.

Un accordo di programma per il futuro del Gargano

12

E’ la proposta del consigliere regionale Dino Marino che nei giorni scorsi ha incontrato gli amministratori della ’Montagna del Sole’

Nel Comune di Ischitella nei giorni scorsi si è svolto un importante incontro tra il Consigliere Regionale Dino Marino, Presidente della Commissione Sanità della Regione Puglia e gli amministratori dei Comuni del Gargano Nord. “L’incontro – ha dichiarato Marino – è servito a fare il punto sui danni subiti dal maltempo dei giorni scorsi. Carpino e Peschici, i paesi più colpite. In particolare, a Peschici i danni dell’incendio del 24 luglio scorso stanno continuando a non far dormire sonni tranquilli ai suoi abitanti: non ci sono più molti alberi, e frane ed allagamenti sono all’ordine del giorno. La strada comunale che collega la litoranea alla Baia di Manaccora e ai residence Julia, La Gemma, D’Amato e De Sio è stata completamente divelta dalla furia dell’acqua. A Carpino la 167 è stata interamente allagata e 25 persone sono state evacuate, ma danni ingenti sono stati registrati anche a Vico del Gargano, Ischitella, Rodi Garganico, Cagnano Varano e Sannicandro Garganico. La Regione ha già dichiarato lo stato di calamità naturale – ha detto Marino – ed è intervenuta individuando prime somme di finanziamento per far fronte ai danni subiti dai comuni. Vedremo nella manovra di bilancio di trovare altre somme oltre ha quelle che dovrà mettere a disposizione la Protezione Civile. Il Gargano Nord – ha affermato Marino – per l’incuria degli uomini, l’incendio della scorsa estate e l’alluvione è diventato terribilmente più fragile. Qui servono interventi strutturali sul piano idrogeologico e della messa in sicurezza del territorio, del rimboschimento, della tutela del paesaggio e dell’ambiente, per far crescere un turismo e attività produttive eco compatibili. La mia idea – ha ribadito Dino Marino – è quella di individuare dentro i fondi europei un percorso concertato di programmazione strategica per il territorio che va da Lesina a Vieste, un vero è proprio accordo di programma in cui tenere insieme le misure europee sul turismo, sull’ambiente, sull’agricoltura e sulle attività produttive, in un’unica cabina di regia in grado di assicurare un utilizzo dei fondi unitario ed efficace. Di questa mia idea – ha concluso Marino – ho già parlato con l’assessore Saponaro, che si è detto d’accordo e nei prossimi giorni convocheremo una riunione operativa con i Comuni del Gargano Nord colpiti dagli incendi e dall’alluvione”.(Il Grecale)


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright