The news is by your side.

Project financing per 50 cantieri, record per la Puglia

31

Comuni e privati, l´alleanza che sta cambiando la Puglia. Il dato è relativo ai lavori avviati tra luglio e settembre: in Italia poche regioni così attive.

È l´alleanza fra pubblico e privato a ridurre il rischio di obsolescenza del Sistema Puglia. A dimostrarlo sono i dati riportati dall´Osservatorio nazionale del partenariato pubblico/privato, dai quali si rileva che la Puglia è una delle regioni d´Italia più attive nella realizzazione di opere in project financing (e la seconda nel Mezzogiorno dopo la Sicilia). Un felice connubio tra pubblico e privato, quindi, che continua a dare i suoi frutti attraverso le numerose opere già realizzate in project financing ed altre da realizzare. Verde pubblico e arredo urbano, sistemi di telecomunicazioni, impianti sportivi, parcheggi ed edifici sono solo alcuni dei settori nei quali molti Comuni pugliesi (dal Gargano al Salento) sono intervenuti per velocizzare i processi di ammodernamento.
In soli tre mesi, nel periodo luglio-settembre 2007, sono state avviate 50 iniziative mirate a rendere il territorio più vivibile. Nella provincia di Bari, e precisamente ad Andria, le iniziative promosse ammontano a 75,4 milioni di euro, di cui 61,3 per servizi, destinati alla costruzione e gestione dell´impianto di smaltimento rifiuti a servizio del bacino Bari 1. A Molfetta si sta procedendo a iniziative che riguardano il porto e la realizzazione di parcheggi sotterranei nel centro cittadino. E l´elenco potrebbe continuare. Interessanti iniziative sono in corso anche nella provincia di Foggia: il miglioramento del porto turistico di Vieste (con il completamento delle opere a terra) e la realizzazione e gestione di impianti fotovoltaici per la produzione di energia elettrica. Non sono da meno le iniziative avviate nelle province di Lecce, Brindisi e Taranto, dove gli occhi sembrano essere puntati prevalentemente sull´arredo urbano e verde pubblico (il Comune di Ginosa ha indetto una gara per la ristrutturazione del parco comunale in Marina di Ginosa, per esempio, con relativa gestione funzionale ed economica).
Per uno Stato a corto di soldi, il project financing sta rappresentando una via d´uscita. E su questo, gli enti pubblici pugliesi non hanno dubbi. D´altra parte i dati del bilancio dello Stato, con lo spostamento di masse sempre crescenti di risorse verso le spese correnti, hanno reso evidente la diminuzione dei flussi finanziari a disposizione degli enti locali per i progetti d´investimento, a fronte di una necessità sempre crescente di infrastrutture. In questo quadro, la cultura della collaborazione tra i diversi attori interessati allo sviluppo del territorio sta evolvendo verso nuovi modelli che hanno sempre più nel rapporto pubblico/privato una nuova via per la realizzazione di moderne infrastrutture, necessarie allo sviluppo competitivo dei sistemi locali. Ed ecco che sul mercato globale si pone sempre più attenzione al project financing quale strumento per la realizzazione di opere pubbliche con capitali di privati: è così che il fenomeno del partenariato pubblico privato si è diffuso in tutta Italia. Basti pensare che nel periodo luglio-settembre 2007 le iniziative di partenariato pubblico/privato indette nell´intero territorio nazionale sono state 389 (nello stesso periodo del 2006 erano 246) per un volume d´affari di quasi 7,6 miliardi di euro, pari a un importo medio di oltre 27,8 milioni di euro.
Il dato più confortante scaturisce dalla ripartizione territoriale, che ha nelle regioni meridionali la maggiore concentrazione del mercato potenziale del partenariato pubblico/privato: 196 iniziative, la metà delle gare totali, per 4,3 miliardi di euro, pari al 57 per cento del valore attivato su scala nazionale (con un importo medio di 29 milioni di euro riferiti a 148 progetti dalla cifra conosciuta). Secondo alcuni esperti l´alleanza Stato-mercato fa ben sperare in un restringimento del gap delle dotazioni infrastrutturali italiane rispetto a quelle dei principali paesi europei, dunque, e delle infrastrutture del Sud Italia rispetto al resto del Paese. Ma il vantaggio vero del project financing è lo stimolo a innovare. Recenti ricerche a campione condotte nei comuni pugliesi con più di 30mila abitanti hanno dimostrato quanto è alto l´interesse a realizzare opere pubbliche con il project financing nei prossimi anni. Anche se sono in molti ad affermare che nel partenariato pubblico/privato si dovrà porre sempre maggiore attenzione al costo dell´opera, in modo da non correre rischi sulla qualità dei servizi oppure di selezionamento dei progetti.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright