The news is by your side.

FOGGIA – MANFREDONIA 4-0

7

l Manfredonia dei giovani di Novelli e Pavone sfida un Foggia costruito per vincere il campionato e che si ritrova attualmente nella parte bassa della classifica. Una prova d'appello importante per gli uomini di Campilongo chiamati ad invertire una serie altalenante di risultati che ha portato ad un solo punto nelle ultime tre partite. Buona la cornice di pubblico sugli spalti con circa mille tifosi sipontini ad occupare il settore ospiti. La Curva Sud ha voluto ricordare con uno striscione ("11-11-99..11-11-07: Il tempo non spezzerà le ali del nostro ricordo") la tragedia di Viale Giotto di cui oggi ricorre l'ottavo anniversario. Le due squadre prima del fischio d'inizio hanno deposto una rosa rossa sotto la Curva Sud per onorare il ricordo delle 67 vittime.Osservati inoltre da parte delle due curve foggiane 10 minuti di silenzio in segno di solidarietà per l'ultras laziale che ha perso tragicamente la vita questa mattina in un autogrill nei pressi di Arezzo. Si rende subito pericoloso il Foggia al 5° minuto di gioco con una bella girata di Del Core respinta sulla linea dalla difesa bianco azzurra. Due minuti dopo un bel colpo di testa di Plasmati, servito da un cross di Mora, finisce di poco a lato. All'8° minuto vicino al gol i sipontini con la complicità di Castelli a cui sfugge dalle mani una debole conclusione di Romito. Sulla sfera di avventa Sau che trova la respinta del portiere foggiano. Al 23° i satanelli sfiorano il vantaggio con Mounard, smarcato da un colpo di tacco di Plasmati, su cui su supera Frison che respinge con i pugni. La sfera termina fuori area per l'accorrente Mora che si vede respingere la conclusione in angolo ancora dall'ottimo Frison. Al 34° un colpo di testa di Plasmati, piazzato sulla linea di porta, finisce incredibilmente fuori. Due minuti dopo il Foggia passa in vantaggio con Mounard che è il più lesto di tutti ad avventarsi su un ripallo della difesa sipontina (su tiro di Coletti) e superare Frison in uscita. Reagisce subito il Manfredonia che al 38° sfiora il pari con Genchi che spara alto sulla traversa da ottima posizione. Al 39° una bella girata di testa di Plasmati termina di poco a lato. Le due squadre al termine del primo tempo raggiungono gli spogliatoi accompagnate dai meritati applausi del pubblico. Le due squadre al rientro in campo non presentano variazioni. Satanelli subito pericolosi al 2°st. con Tisci che con una punizione dai trenta metri scalda i guantoni a Frison. Un minuto dopo i sipontini protestano per un gol annullato dall'arbitro su segnalazione del guardalinee che intravede una posizione irregolare (è netta la posizione irregolare dell'avanti bionco azzurro) di Sau al momento della conclusione a rete. Al 19°st. il Foggia sostituisce Coletti con Giordano. Al 24°st. bella combinazione tra Del Core e Mounard con quest'ultimo che conclude alto sulla traversa. Un minuto dopo ancora Mounard impegna severamente Frison che in tuffo respinge la conclusione del francese. Il Manfredonia sostituisce Genchi con Musacco. Fa il suo ingresso in campo anche Russo che prende il posto di un fischiatissimo Plasmati. Al 33°st. Castelli si supera respingendo una botta ravvicinata di Cossu. Al 37° fuori anche Barbagallo sostituito da Del Sole. Un minuto dopo lascia il campo anche Mounard per Di Roberto. Il Manfredonia in questo frangente sta esercitando maggior possesso palla, il Foggia tenta rapide ripartenze in contropiede. Al 40° Russo in velocità supera tre avversari e serve a centro area Del Core che in girata realizza il gol del due a zero. Al 46° il Foggia fa tris con un tiro da fuori area di Giordano che piega le mani a Frison. I sipontini si riaffacciano in avanti con Sau che impegna severamente Castelli. La respinta del portiere rossonero termina sui piedi di Cossu (in evidente fuorigioco) che ribatte in rete. Vibranti le proteste dei calciatori sipontini. Ne fa le spese il capitano Romito espulso dall'arbitro. Sul capovolgimento di fronte Del Sole intercetta con un braccio un cross di Colombaretti. L'arbitro assegna un calcio di rigore realizzato magistralmente da Tisci. Al triplice fischio applausi del pubblico per entrambe le squadre.

FORMAZIONI UFFICIALI
U.S. Foggia: Castelli, Arno, Mora, Coletti, Lisuzzo, Ignoffo (cap.), Tisci, Colombaretti, Plasmati, Mounard, Del Core
A disp: Agazzi, Delli Carri, Russo, Giordano, D'Amico, Agostinone, Di Roberto
All. Di Napoli (Campilongo squalificato per un turno)

S.S. Manfredonia: Frison, Tursi, Franco, Burrai, Pagliarulo, Bergamelli, Cossu, Romito (cap.), Sau, Barbagallo, Genchi
A disp: Leacche, Bortel, Kras, Pirrone, Scarpitta, Musacco, Del Sole
All. Novelli

Arbitro: Sig. Baratta Silvio di Salerno
Assistente n.1: Marrazzo Alfonso di Tivoli
Assistente n.2: Segna Luca di Roma 1

Ammonizioni: Arno (F), Burrai (M), Lisuzzo (F), Tursi (M), Burrai (M)
Espulsioni: Burrai (M) per doppia ammonizione, Romito (M)

Calci d'angolo: sette a sei per il Foggia


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright