The news is by your side.

Atletico Vieste – Canosa 1 – 2

8

Seconda sconfitta interna per l’Atletico Vieste in questa campionato dai mille risvolti, ormai sono saltati tutti i pronostici e frantumati i sogni della tifoseria viestana che in questo posticipo aveva tanto sperato il ritorno in vetta alla classifica della propria squadra.

Ha vinto il Canosa perché è stato più ordinato e lo ha fatto con il minimo sforzo con pochi tiri in porta..ma con diverse azioni mancate di un soffio.

Ha perso il Vieste perché è apparso stanco, stanchissimo..praticamente logorato dal suo stesso gioco fatto di ritmi forsennati e pressing asfissiante a centrocampo sui portatori di palla, ha perso perché nonostante il logorio fisico ha sciupato banalmente almeno quattro palle gol, l’ultima al 94′ quando sulla linea di porta era impossibile sbagliare e Rocco Augelli ha sbagliato l’impossibile sparando alto sulla traversa e poi si è disperato al triplice fischio finale.

Inutile raccontare una partita che aveva già il destino segnato, che seppur iniziata nel migliore dei modi ha visto già nel finale di primo tempo il Vieste spegnersi inesorabilmente fino a non ritrovarsi più, vittima del logorio del suo brillante gioco che ora non c’è più.

Tutti sereni i dirigenti dell’Atletico Vieste con in testa il presidente Lorenzo Spina Diana che pur dispiaciuto ha condiviso la diagnosi della malattia del Vieste: logorio fisico e mentale!

Questa squadra non ha ricambi nei ruoli chiave..praticamente giocano sempre gli stessi dall’inizio di agosto ed il buon Michele Mimmo suo malgrado, ora si ritrova in mano una squadra da rianimare al più presto e con le seconde linee tutte in fibrillazione!

Non scherzava il presidente quando affermava che il Vieste doveva pensare soprattutto alla salvezza, se non arriveranno i rinforzi..e non arriveranno..bisogna pensare al peggio e conquistare al più presto i punti salvezza.

Naturalmente il momento di sconforto per l’andazzo negativo legato ai risultati può far pensare tante cose..ma la serenità di mister Mimmo al momento è la migliore garanzia di una ripresa almeno del gioco di questo Atletico Vieste un po’ “stritolato”.

                                                               

 

Atletico Vieste – Canosa 1 – 2

 

ATLETICO VIESTE: De Florio, Melchionda, Silvestri, Cinque (dal 66′ Sollitto), Piracci, Cariglia (dal 88′ Patrone), Augelli Rocco, Ducange, Gentile, Gualano, Scarano. A disposizione: Bua, Mastromatteo, Masciullo, Pellegrino, De Vita. All: Michele Mimmo

CANOSA: D’Amato, De Corato, Capuano, Tiritiello, Luisi, Landolfi, Scardi (dal 62′ Paolicelli), Catalano (dal 44′ Servarolo), Battista (dal 73′ Galasso), Piacenza, Di Muro. All: Vitrani

ARBITRO: Ragazzo di Foggia

RETI: al 5′ Rocco Augelli, al 20′ Catalano, al 82′ Servarolo

NOTE: espulsi per doppia ammonizione al 51′ Ducange, al 70′ Luisi

 

Michele Mascia


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright