The news is by your side.

MANFREDONIA PUNITO DALLA TERNA ARBITRALE

25

Il Manfredonia si arrende al Foggia di David Mounard, ma sul risultato pesano alcune decisioni arbitrali che hanno condizionato la gara dei giocatori biancocelesti.

Sul risultato di 0-0, il signor Baratta non concede al Manfredonia un calcio di punizione a due in area per un retropassaggio di Ignoffo a Castelli il quale prende la palla con le mani. Nel finale di frazione il Foggia passa in vantaggio con Mounard al termine di un’azione viziata da un precedente fallo su Romito. In avvio di ripresa con i rossoneri avanti di un gol, l’arbitro annulla inspiegabilmente una rete regolarissima a Genchi. Il Manfredonia non si arrende e tiene in apprensione gli avversari fino al gol di Del Core che in pratica chiude il match. Nei minuti finali i gol di Giordano e Tisci su rigore e le espulsioni ingenue a Burrai e Romito. Vince il Foggia, non demerita il Manfredonia che come dirà anche Novelli negli spogliatoi ha disputato una buona gara.

 

Saverio Serlenga


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright