The news is by your side.

Rodi Garganico, area da riqualificare, il sindaco vuole creare una zona panoramica

8

Riconversione funzionale del mercato coperto comunale con la riqualificazione delle aree da destinare a par­cheggio pubblico. Si punta a riqualificare una zona centrale nevralgica per Rodi Garganico, importante sia per la sua posizione pano­ramica che per i servizi che insistono nell'area circostante il mercato coperto. Po­sizione panoramica che ne fa uno degli ap­puntamenti più …in per i turisti che, d'estate, scelgono questa bella località del Gargano per la loro vacanza. Un vero e proprio balcone sull'Adriatico con le dirimpettaie isole Tremiti ad un tiro di schioppo. Uno spettacolo nello spettacolo. Per questo il progetto dell'amministrazione comunale è visto come una grande occasione per fare del "Belvedere" uno dei luoghi più visitati di Rodi Garganico, una sorta di car­tolina da portare nel cuore. Rodi Garganico d'estate, come tutti gli altri centri garganici, centuplicando la popola­zione, vive il disagio derivante dalla inten­sissima circolazione automobilistica, ma, ancora in modo più "pesante" per l'assenza di una viabilità esterna alternativa per ri­durre î'attraversamento veicolare lungo il corso principale; se a tutto ciò s'aggiunge la realizzazione del costruendo porto che, ine­vitabilmente, farà crescere in modo espo­nenziale il flusso di traffico, pensare gia da adesso all'individuazione di soluzioni neces­sarie al superamento dell'annosa grave cri­ticità, ma, naturalmente, in una visione di sviluppo complessivo del territorio. Obiettivo dell'amministrazione comunale è proprio quello di "riqualificazione e va­lorizzazione dell'itinerario che, dall'antico borgo marinaro, si muove verso l'area por­tuale con i relativi servizi turistici e com­merciali secondo l'idea dello sviluppo diffuso del centro storico cittadino per una sua mi­gliore promozione e riqualificazione, oltre che ambientale, anche turistica e gestionale. II risultato è proprio quello della creazione di un sistema di parcheggi non impattante, ca­pace di soddisfare il maggior fabbisogno esti­vo, coniugato con l'idea di alimentare lo svi­luppo del Borgo antico, dove sopravvive l'ani­ma più popolare e paesana, per determinare un processo di miglioramento articolato all'insegna non solo della tutela e di un uti­lizzo più equilibrato,,ma anche della valo­rizzazione delle risorse esistenti in rapporto alla vocazione socio turistico-economica del territorio, nell'interesse generale della col­lettività". Nel dettaglio, il progetto prevede non solo 1a riorganizzazione degli spazi interni alla struttura del mercato e, ma an­che aggregare le aree circostanti per la crea­zione di posti macchine, di box commerciali, di locali per l'intrattenimento serale degli ospiti estivi e per l'esposizione delle ticipità locali, con una soluzione compositiva e pro­spettica capace di dare all'intervento globale una qualità architettonica e paesaggistica che consenta una forte attrattiva turistica. Si dovrà, in definitiva, ridisegnare l'intero ter­ritorio con particolare riguardo al rilancio di un'area per diversi aspetti degradata, ren­dendole maggiormente fruibile, eliminando. inoltre, ogni barriera architettonica.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright