The news is by your side.

Al via il restauro delle Mura Urbiche di Vieste: si e’ iniziato dal bastione di San Francesco

11

Sono iniziati in questi giorni i lavori per il restauro delle antiche mura urbiche di Vieste. I lavori fanno riferimento ad un programma di investimento di circa 1,5 milioni di euro per un progetto coofinanziato nell'ambito del POR Puglia 2006/2006 (F.E.S.R. Misura 2.1) per un importo per le opere di circa 800mila euro.

Ad essere interessato per primo dall'intervento è il bastione di San Francesco, cui seguiranno poi via Pola e via Barbacane. In particolare si è partiti dal consolidamento della parete sud del bastione che è quella che versa nella situazione più critica. Si notano, infatti, all'esterno varie lacune, anche profonde, di crolli avvenuti in epoca più o meno recente che hanno minato la stabilità tanto da rendere questo intervento urgente onde evitare gravi conseguenze su tutto il complesso. Prima si provvederà a realizzere la bonifica della parete estirpando tutta la vegetazione che, in particolare quella autoctona, con l'apparato radicale si è insinuato nelle mura facendone disgregare parti rilevanti. Si farà poi un'opera cosiddetta di "cuci e scuci" per quelle parti di muratura che sono crollate, ovviamente con lo stesso materiale. In seguito si procederà alla stilatura delle connessioni tra le pietre ed un ripristino integrale della visibilità della muratura bonificata e restaurata.

Dopo il bastione di San Francesco l’intervento di restauro andrà ad interessare le mura di cinta di via Pola, nel tratto che dalla rotonda di "Marina piccola" porta ai bastioni di San Francesco, e quelle di via Barbacane.

Secondo il progetto, le mura saranno ricompattate con il sistema del facciavista e malta, per essere simile all’originario aspetto. Una volta restaurata, la cinta muraria sarà dotata di illuminazione.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright