The news is by your side.

Psicosi rapine a Vieste: smentita voce di un nuovo “colpo”

9

"Ho chiuso prima per paura di strane visite" il commento del titolare

"Non una ma due rapine ieri sera; dopo la Olmo anche un negozio di casalinghi". e' questa la voce che circola in paese, smentita categoricamente dal titolare dell'esercizio commerciale, contattato dalla redazione di OndaRadio. "Il brutto tempo e la paura di una rapina mi hanno portato a chiudere il negozio con qualche minuto di anticipo rispetto alle canoniche ore 20".

Sono tanti gli esercizi pubblici che, alla luce delle frequenti rapine in paese, preferiscono anticipare l'ora di chiusura o che hanno ritenuto necessario chiudere a chiave la porta di ingresso. Negozi di informatica, casalinghi o di articoli da regalo come gioiellerie, quindi.

E crescono vertiginosamente anche le richieste di porto d'armi da parte sia di commercianti che di liberi cittadini per niente sicuri tra le mura delle proprie attività commerciali come delle proprie abitazioni.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright