The news is by your side.

Campionato Juniores: Atletico Vieste – Peschici 2 – 1

8

Tu chiamale se vuoi emozioni, canterebbe Lucio Battisti. I ragazzi di Mister Palatella conquistano  tre punti, è il caso di dirlo, con il cuore, quando la partita sembrava ormai persa.Sotto di un gol contro il Peschici a dieci minuti dalla fine, i viestani hanno tirato fuori tutte le energie rimaste in corpo e si sono permessi il lusso di chiudere in trionfo. Partita strana il derby, con il Peschici che passa in vantaggio quando l’Atletico Vieste gioca meglio e i viestani ribaltano il risultato mentre gli ospiti sembrano ormai padroni del campo e provano ad arraffare l’intera posta. Invece, a decidere è una zampata di ciclone Abatantuono che all’88’ sfrutta un’indecisione della retroguardia avversaria e trova lo spiraglio giusto per battere a porta vuota e manda in paradiso i suoi. Fino a quel punto la partita aveva avuto un andamento alterno, con una buona partenza del Vieste che si è fatta preferire per tutto il primo tempo per determinazione e qualita’ nella manovra palla a terra. Di Patrone al 15’ e Campaniello  al 20’ le sole conclusioni verso la porta che, pero’, non provocano particolari grattacapi al portiere avversario, mentre al 24’ corre un brivido nella schiena dei giocatori e i tifosi di casa, quando il Peschici nell’unica conclusione si porta in vantaggio. Per rimediare Mister Palatella, nella ripresa, manda in campo il bomber Abatantuono, puntando sulla sua forza d’urto e sulle incursioni di Coda. Dopo trenta minuti di pressione pressoche’costante, il gol del pareggio lo segna il giovane Campaniello, che all’82’ recupera palla al limite, si incunea nella difesa avversaria e batte inesorabilmente il portiere. I ragazzi viestani insistono, anche a costo di sbilanciarsi, e il Peschici ha il merito di non limitarsi a subire. All’88’ Coda conquista un fallo sulla fascia destra, batte velocemente, incomprensione tra portiere e difensore, si abbatte sulla palla il “ciclone” Abatantuono che scaraventa il pallone in rete scatenando il tripudio in campo.
“ E’ stata una vittoria importante per il nostro campionato, esordisce Mister Palatella, piu’che mai al settimo cielo, mi sento di fare i complimenti alla squadra. La ritenevo una gara importante, una sorta di prova di maturita’. Anche sotto di un gol, ho visto i ragazzi carichi, abbiamo tenuto sempre in mano il gioco ed ero convintissimo di potercela fare, sono stati tutti bravi”.
Le Pagelle
Zillo 6  Poco impegnato ma è sempre sicuro. Sul gol non poteva fare di piu’. Felino(dal 46’ Prencipe  6,5 Sempre sicuro nelle uscite e nelle rare conclusioni degli attaccanti avversari
Tomasetti  6   Fatica in avvio a trovare il passo giusto e la posizione in campo. Progressivamente sale di tono e incide sulla gara. Diesel
Fabrizio 6  Si vede meno del solito in fase propulsiva, con una squadra a trazione anteriore, ci vuole anche chi difende. Rimedia un cartellino giallo che gli fara’ saltare la prossima gara.
Campaniello 7,5  E’ stato l’ispiratore d’ogni azione dell’Atletico. Era il giocatore piu’atteso tra i viestani, colui che avrebbe dovuto fare la differenza e cosi’ è stato. Realizza il gol del pareggio. Gladiatore
Masciullo  6,5  Non non ha mai mollato un pallone e ha chiuso tutti gli spazi possibili a chiunque transitasse dalle sue parti. Muraglia
Savastano 6,5  Partita di notevole energia la sua. Aiuta i compagni, lotta, corre e all’occorrenza si trasforma anche in ottimo suggeritore.
La Torre 6  Non è ancora devastante ma si limita ad essere determinante. Trattamento speciale dei difensori avversari. Tutto cio’ che di pericoloso si crea, nella prima frazione, passa dai suoi piedi.
Pellegrino 7,5  Ha preso in mano le redini della difesa e l’ha guidata da autentico leader. Cresce partita dopo partita. Gigante.
Patrone 6  Si danna l’anima per tutta la gara, si conferma giocatore su cui puntare. Trova sempre la soluzione giusta con apparente semplicita’, molte volte è lasciato solo in balia degli avversari.
Coda 7  Una gara giocata in crescendo la sua. Fisicamente sta bene e lo dimostra, si muove molto e ha affrontato piu’ volte senza alcuna soggezione l’avversario diretto dando vita ad alcuni duelli tra i piu’ spettacolari della partita. E’ lui l’uomo assist. Rigenerato.
Laprocina 6 Si vede meno rispetto ad altre occasioni. L’unico acuto, un tiro alto da posizione decentrata.
Abatantuono 7 Gioca in non perfette condizioni ma segna e si rende pericoloso in un paio di occasioni. Il ciclone e’ tornato.

Atletico Vieste – Peschici  2 – 1
A.Vieste.Zillo(Prencipe), Tomasetti, Fabrizio, Campaniello, Masciullo, Savastano, La Torre (Abatantuono), Pellegrino, Patrone, Coda, Laprocina,  a disp. Tatalo, Troia, Troiano all. T Palatela
Reti Vecera al 24’ all’ 82’ Campaniello e all’88’ Abatantuono   

vendo a malincuore, gilera rc 600r, color bianco-rosso, anno 1997, km 10.000, perfetto stato. solo per veri amatori a E1.500. info al 3291831621, mail: lav.dimaggiopasquale@libero.it
Enzo Casamassima


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright