The news is by your side.

SALVIAMO DALLA CEMENTIFICAZIONE LA NECROPOLI DI SAN NICOLA

4

    Il 9 marzo 2007, nella sala normanna del  castello Svevo di Vieste, si è tenuto un importante convegno dal tema “Le necropoli paleocristiane del Gargano”, organizzato dalla sezione locale della Società di Storia Patria,  dal Comune di Vieste, dal Parco Nazionale del Gargano.
    In tale occasione, presenti le massime autorità comunali e del Parco, nonché la relatrice del convegno, la professoressa Chiara Lambert dell’Università di Salerno, la professoressa Anna Campese Simone, ricercatrice presso il Pontificio Istituto di Archeologia Cristiana, ha presentato il suo volume “I cimiteri tardo antichi e altomedievali della Puglia Settentrionale”, minuzioso lavoro di ricerca completo di fotografie e piantine dei siti studiati.
     Nel corso del convegno la professoressa Campese comunicò la grande importanza di Vieste, S. Tecla e Monte Sant’Angelo nell’Alto Medio Evo, come poli di aggregazione di contadini e pastori più ampi rispetto ad altri, ma, soprattutto, la professoressa Campese certificò l’alto valore archeologico e l’importanza storico-culturale della necropoli di “San Nicola”, situata in località “Pantanello” del Comune di Vieste, quale unico ipogeo trasformato in chiesa rupestre che si conosca sino ad oggi. Nello stesso tempo, la professoressa apparve molto preoccupata delle condizioni di abbandono e degrado di molti importanti siti archeologici in presenza di un turismo di massa che distrugge e rovina, raccomandando interventi di recupero fatti con criterio, competenza e professionalità.
     Visto che l’Amministrazione Comunale ha patrocinato tale convegno, pienamente edotta e consapevole dell’importanza storico, culturale, sociale ed economica, tra gli altri, del sito della necropoli di San Nicola; considerato il degrado e l’abbandono che avvolge tale sito anche a causa di lottizzazioni edilizie non programmate nella maniera opportuna; nota la possibilità di inserire nel mercato dell’offerta turistica pugliese e nazionale la riscoperta e la valorizzazione di molti dei nostri siti culturali con conseguenti ampi vantaggi economici ed occupazionali, chiediamo all’Amministrazione Comunale di Vieste di rendere noti e pubblici gli interventi di recupero, di ripristino e di valorizzazione programmati ad oggi per la necropoli di San Nicola.
    Nello stesso tempo lanciamo un appello a tutte le associazioni e a tutti gli enti culturali del territorio garganico e pugliese col preciso intento di salvare la necropoli di San Nicola di Vieste dall’abbandono, dal degrado, dallo scempio, dalla cementificazione.

Michele Eugenio DI CARLO
(componente Assemblea Regionale del Partito Democratico)


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright