The news is by your side.

Monte Sant’Angelo: Legambiente lancia l’allarme

24

Interventi di nuova edilizia stanno distruggendo il centro storico"Mentre la politica annuncia di presentare domanda per fare di Monte Sant’Angelo patrimonio Unesco, nel centro storico sono operativi cantieri che, in violazione del regolamento edilizio, del buon senso e della più minima sensibilità culturale, stanno stuprando il cuore antico della città", a denunciarlo Legambiente, che precisa: "in largo Tre Ottoni, nel cuore del centro medievale, è stata abbattuta e ricostruita l’ennesima casa storica. In discarica la vetusta pietra garganica mentre la casa è stata montata con moderni mattoni forati". secondo l’associazione, che da anni si batte per preservare l’antica bellezza dei centri storici e le sue caratteristiche, il centro storico di Monte Sant’Angelo è ormai quasi distrutto. "I tetti a coppi, le ciminiere, canalette in pietra, ormai è quasi tutto scomparso". Preoccupazione è stata espressa anche per i caratteristici orti periurbani che caratterizzano, ancora per un piccolo tratto a valle del rione Junno. "Anch’essi – continua il direttivo di Legambiente – sono stati brutalizzati con interventi abusivi e condonati, ma anche con interventi regolarmente autorizzati". "Colpevoli di questo scempio – conclude l’associazione ambientalista, sono un approccio ignorante da parte della politica e degli uffici tecnici, l’insufficienza dei controlli, la mancanza di cultura di alcuni professionisti e di alcune delle imprese di Monte Sant’Angelo che noi giudichiamo dal prodotto del loro lavoro. Ma la responsabilità più grande l’attribuiamo alla soprintendenza ai beni culturali, ambientali e paesaggistici che si è dimenticata di Monte Sant’Angelo".  L’associazione ha chiesto il blocco immediato dei cantieri e delle autorizzazioni e l’apposizione immediata del vincolo paesaggistico agli orti periurbani, sollecitando un incontro urgente al Sindaco Ciliberti e al Soprintendente Maurano.

(Il Grecale)-


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright