The news is by your side.

Apricena: “Abbiamo bisogno di più vigili”

7

Alla polizia municipale di Apricena servono più unità. È questo il messaggio lanciato dai cittadini che, si sono rivolti anche alla nostra redazione per sensibilizzare la questione.
I cittadini lamentano una bassa presenza dei vigili in città ("nonostante le promesse del sindaco, Vito Zuccarino" sottolineano) ed un abbassamento della soglia di sicurezza percepita per le strade del centro abitato. Effettivamente le segnalazioni trovano riscontro in quelli che sono i dati effettivi dell’organico dei vigili. Le unità minime per garantire un buon servizio ai circa 14.000 abitanti della cittadina dovrebbero infatti essere, come spiegano al comando della polizia municipale, almeno 17. Invece, attualmente, in servizio si possono contare solo 11 vigili (circa uno ogni 1200 abitanti) ossia manca all’appello almeno un terzo dell’organico. Una risposta alle rimostranze sollevate dai cittadini arriva dallo stesso comandante della polizia municipale di Apricena, Michele Tenace: “Riguardo al problema segnalato dai cittadini sulla diminuzione della sicurezza percepita posso solo dire che non siamo noi gli addetti a risolvere la questione. Non siamo equipaggiati per fronteggiare questo tipo di problema ed abbiamo altre mille cose da fare. I fatti sono chiari: come organico siamo sotto di molte unità e per quanto riguarda le promesse del sindaco…non tocca a me commentarle”. Discutendo, poi, con gli altri componenti del corpo è possibile intuire quali siano i disagi legati a questa situazione: “Il problema più grande – spiegano al comando della polizia municipale – è che non riusciamo ad essere visibili sul territorio come dovremmo e spesso dobbiamo ricorrere a dei turni straordinari per coprire le falle. Forse proprio per questo i cittadini percepiscono un aumento della criminalità anche se, sostanzialmente, i fatti potrebbero dimostrare che la situazione a tal riguardo è stabile”. Tornando poi alle promesse di Zuccarino, l’opinione sembra diffusa: “Le promesse del sindaco sono una costante che ormai si ripete”. Un messaggio parte dagli uomini della municipale che, pur capendo come “a volte anche un bravo cittadino possa perdere la pazienza e smetta di collaborare”, invitano gli abitanti di Apricena a fare il possibile per mantenere un buon livello di cooperazione.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright