The news is by your side.

Cera (Udc): “solo tasse e sanità dal centrosinistra, i pugliesi tra due fuochi”

11

"Tasse e sanità, file negli ospedali ed alle esattorie. Cittadini vessati e scontenti: il centrosinistra può solo dichiarare bancarotta ed è un fallimento annunciato".
Il capogruppo dell'Udc in Consiglio regionale commenta così la situazione finanziaria della Regione, mentre la Giunta Vendola è impegnata a definire il bilancio di previsione e sembra obbligata ad aumentare il prelievo fiscale a carico dei pugliesi, per coprire il disavanzo nella spesa sanitaria.

"Tasse e cattiva sanità sono un tutt'uno ed un unico flop per la politica vendoliana. È un mondo intero di promesse che cade", aggiunge Cera. "Quel che è peggio – dice – è che non solo non hanno saputo garantire una sanità diversa, ma si sono tanto impantanati che tra poco l'immobilismo sarà clamoroso".

Nel settore, "così delicato per la salute della gente", Angelo Cera nota "una deregulation totale, tutti abbandonano le responsabilità. C'è una sorta di sciatteria generalizzata, la spesa cresce incontrollata ed il meccanismo è così inceppato, i difetti sono tanto grandi che sembra impossibile porvi rimedio. Sono andati avanti con le pezze, ora però non bastano più nemmeno quelle".

"Chi paga sono i cittadini pugliesi – conclude il capogruppo Udc – sono esposti alle vessazioni di Prodi e di Vendola. La condizione è pesante. Senza scampo…ma anche per il centrosinistra: cosa si potranno inventare per giustificare altri sacrifici?".


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright