The news is by your side.

Finanziaria – Rottamazione auto, ci sarà anche nel 2008

11

 La proposta sarà presentata con un emendamento del relatore, Michele Ventura. Devono però essere ancora definiti i dettagli affinchè, come ha spiegato il sottosegretario all’Economia Alfiero Grandi, «si trovi una sintesi tra gli obiettivi ambientali e quelli economici». Tra le ipotesi quella di estendere la rottamazione anche alle vetture Euro 2 immatricolate fino al dicembre '99La rottamazione delle auto più inquinanti ci sarà, ma l'emendamento del relatore è ancora in via di definizione. Lo afferma il sottosegretario all’Economia, Alfiero Grandi, al termine di una riunione fra maggioranza e governo alla Camera. Gli altri nodi "più urgenti" della manovra saranno invece affrontati nel corso di un’altra riunione prevista per domani mattina alle 8.
La rottamazione auto dovrebbe riguardare le categorie Euro 0, Euro 1 ed Euro 2 (immatricolate fino a dicembre '99), e si dovrebbe introdurre un meccanismo selettivo che favorisca l'acquisto delle automobili di piccola cilindrata, elettriche a gas o ibride. Nel corso della riunione di questa mattina sono stati identificati i capitoli sui quali c'è la convergenza di tutti: sicurezza, ambiente e clima, famiglie numerose, trasporto pubblico locale, lavoro dipendente. «Abbiamo identificato alcune aree di innovazione significativa sulle quali c'è una larga convergenza – dice il capogruppo del Pd alla Camera Antonello Soro – e sono: un intervento robusto sulla sicurezza, un pacchetto su clima e ambiente, il trasporto pubblico locale, le famiglie numerose e un intervento molto significativo sul lavoro dipendente. Tutti – sottolinea – consideriamo questi cinque i temi comuni attraverso cui migliorare la manovra». L'intervento robusto sul lavoro dipendente prevede, come già annunciato nei giorni scorsi, la costituzione di un Fondo nel quale destinare parte dell’extragettito 2008 per ridurre le tasse ai dipendenti e la detassazione del Tfr dal 23 al 18%. In commissione oggi pomeriggio gli emendamenti saranno sottoposti al vaglio dell’ammissibilità. Ma solo quando i gruppi avranno ridotto a circa 500 le proposte di modifica potrà iniziare l'esame nel merito.

Commento positivo dell’Unrae sul sì della maggioranza all’estensione anche al 2008 degli incentivi alla rottamazione delle vetture più inquinanti anche se, in mancanza dei dettagli della proposta che sarà presentata in Finanziaria, «non si può ancora esprimere un giudizio definitivo». In particolare, precisa Salvatore Pistola, presidente dell’associazione che riunisce i costruttori di auto estere presenti in Italia, «l'Unrae apprezza l’ipotesi di estendere la rottamazione anche alle vetture Euro 2». Una scelta che avrebbe «il pregio di allargare la platea di coloro che possono accedere agli incentivi», ma che potrà esercitare appieno i propri effetti positivi «solo se verrà adeguatamente tenuta ampia la tipologia di autovetture che potranno acquistarsi in sostituzione di quelle rottamate».


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright