The news is by your side.

Cagnano, i pescatori dicono no al progetto per abbattere i “ricoveri”

8

Pescatori preoccupati perchè il Comune vuole ab­battere i ricoveri edificati vicino ai «var­cali», cioè le insenature per allocare “li sànere”, imbarcazioni tipiche del luogo, senza essere stati consultati. Esiste, in­fatti, un progetto del Comune finanziato dalla Regione Puglia, volto a sistemare il Lungolago dell'isola Varano.Progetto che intende spianare e allargare la stra­da, consolidare gli argini, sistemare pan­chine e pali elettrici, costruire porticcioli per mettere a dimora i sandali. I pescatori sono preoccupati. Non va giù che il progetto sia piovuto dall'alto, nè che debbano essere abbattuti i ricove­ri-piccoli magazzini dove ripongono i lo­ro attrezzi: reti, motori, pali, e ogni altro strumento utile per svolgere l'attività. Ricoveri costruiti, inizialmente, per ren­dere più agevole la lavorazione dei mitili, senza esporsi eccessivamente all'azione del sole, della pioggia e del vento. I pe­scatori non digeriscono, in particolare, il fatto che saranno privati della comodità del «varcale», realizzato in corrisponden­za della propria abitazione. II progetto prevede la costruzione di 12 porticcioli in un tratto di costa di lungo-lago di circa 4 chilometri, ciascuno dei quali dovrebbe ospitare sei sandali, a fronte dei circa settanta attuali.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright