The news is by your side.

RANDAGISMO: Passi concreti.

11

Riportare sotto controllo il fenomeno randagismo; ridurre la proliferazione canina; garantire l’igiene e la sicurezza dei luoghi; curare la custodia dei cani in modo strutturale; attuare l’anagrafe canina.Sono questi gli obiettivi dei comuni di Vieste, Vico del Gargano, Peschici, Ischitella, Carpino, Cagnano Varano e Rodi in un incontro, tenuto a Vieste, con all’ordine del giorno: Realizzazione di canile intercomunale. Alla riunione hanno partecipato funzionari del servizio veterinario della ASL. Foggia e rappresentanti della E.N.P.A.(Ente Nazionale Protezione Animali).
Due le ipotesi discusse dai rappresentanti dei comuni, la prima vedrebbe: costi, realizzazione ed affidamento, per un periodo di 20 anni, alla Protezione Animali; la seconda: costi, realizzazione, ed affidamento a terzi, da parte dei comuni partecipanti.  
Al termine dell’incontro il vice  Sindaco di Vico del Gargano, dott. Franco Bergantino, ha dichiarato:” Sono soddisfatto dell’incontro poiché avviamo a concreta soluzione il grave fenomeno del randagismo, venendo incontro alla preoccupazione di gran parte dell’opinione pubblica.
Abbiamo individuato un sito dove realizzarlo ed una nuova concezione del “vivere da cani”;
non  cellette e spazi da concentramento, ma aree di movimento e libertà per gli animali, con rifugi
condominiali ospitanti cinque o sei cani. Insomma, una avanzata concezione del “ Canile agricolo “
secondo le ultime tecniche consigliate dai servizi veterinari.”


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright