The news is by your side.

25 DICEMBRE 2007: E’ DI NUOVO NATALE…

6

Un nuovo Natale è alle porte di un mondo, quello attuale, fortemente in trasformazione.
La famiglia sembra voler cambiare, inevitabilmente, meno coppie realizzano il loro nucleo familiare e migliaia di separazioni all’anno, sottolineano anche il cambiamento dell’essere femminile all’interno della societàMa cosa sta succedendo? Ce lo chiediamo ogni giorno durante il pranzo, quando dalla tv sono decine le notizie diffuse dai tg nazionali e locali sul cattivo andamento della politica italiana.
E’ un dato, ormai, l’uomo politico non è più di moda.
Perché mai? Eppure la buona volontà è ampiamente dimostrata in ogni campagna elettorale…qualsiasi cosa possiamo fare, la faremo, i giovani (che nel frattempo diventano vecchi…altro che bambocci!) sono il futuro del paese, i talenti vanno valorizzati, ma di passi l’Italia ne fa sempre…peccato che il più delle volte si tratta  di passi indietro , mentre quelli in avanti sono davvero pochi.
Non c’è che dire, purtroppo, il Natale di quest’anno non rientra certo tra i migliori vissuti dal nostro Paese.
Molte famiglie si priveranno di far doni ai loro cari, per dare priorità al pranzo, quello si che sembra davvero non mancare mai…l’italiano non se ne priva e già da adesso i super market di ogni città contano sulla corsa al panettone..e non solo.
Ma cosa rappresenta il Natale nell’animo di una donna e della sua famiglia? La tradizione, il trionfo dell’amore, del bene sul male, della nascita di una nuova vita, la vita che ci ha redento dal peccato…la speranza, e qualcuno ha anche parlato di neve…si la neve delle montagne, ma anche la neve che vuole esser dentro di noi quando ci sentiamo soli, pur essendo in compagnia dei nostri simili.
La donna è la portavoce del Natale, una ricorrenza intesa nella sua accezione migliore, l’inno dei buoni sentimenti, quelli che, durante l’anno, ci abbandonano per dare spazio ad egoismo e istinto di sopravvivenza.
Natale è però anche un’ottima occasione per riallacciare un rapporto consumato e farlo rinascere con nuovi parametri, far pace con chi abbiamo avuto uno screzio, farci un dono, respirare amore.
Natale è sentire noi stessi, capire cosa vogliamo e cosa vorremmo raggiungere per essere più felici.
Non c’è che dire, il Natale è, senza ombra di dubbio, una buona occasione per riflettere e per far rimarginare le ferite del cuore, ritemprare la nostra anima e prepararla a ricevere il nuovo anno, un anno che dovrà distinguersi dagli altri per i buoni propositi che vorremo regalargli.
Nella speranza che ogni media possa trasmettere un messaggio d’amore corposo e di buon auspicio per il cuore di ogni uomo….io, nel mio piccolo lato rosa del web, dedico un messaggio augurale ad ogni lettore attento e desideroso, quanto e più di me, di vedere questo mondo che cambia, nella speranza che il cambiamento porti un vento di nuove opportunità e maggior bene per tutti.
Auguri di cuore…e non solo alle donne!!!
Sabrina Vasciaveo  
www.ilgiornaledelledonne.it


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright