The news is by your side.

Carabinieri, aumentano furti e rapine

8

Resa nota l’attività dell’Arma in provincia di FoggiaAumentano furti e rapine, ma il lavoro dei carabinieri in provincia di Foggia è alacre ed incessante. E’ stato presentato stamattina il resoconto annuale delle attività dell’Arma in Capitanata. Il comandante provinciale dei carabinieri, Francesco Chiaravalloti, ha ringraziato il lavoro dei suoi uomini, sempre presenti sul territorio, ma ha denunciato una situazione difficile da gestire, e non per demerito delle forze di polizia, ma per la difficoltà incontrata nella collaborazione con i cittadini e con le associazioni di categoria. Mentre, infatti, sono in aumento le rapine (445 nel 2007, contro le 407 dell’anno precedente, di cui 127 scoperte) e i furti (14623 contro i 12979 del 2006, di cui solo 406 scoperti), le estorsioni (dalla richiesta del pizzo al “cavallo di ritorno”) restano stabili (150 nel 2005, 145 nel 2006 e 147 quest’anno). “Questo – ha detto il colonnello Chiaravalloti – perché, nella battaglia contro questo tipo di crimine, le forze di polizia sono sole. Non c’è sensibilità né nei cittadini, né in alcune associazioni di categoria – ha aggiunto –  e in questa terra si continua ancora a non denunciare”. Le estorsioni reali e non denunciate sono tantissime, ma nessuno le denuncia, nessuno vede. Gli atti intimidatori nei confronti dei commercianti sono molteplici, ma ogni volta, gli stessi esercenti dichiarano di non aver ricevuto alcuna minaccia. “In questa maniera i carabinieri hanno le mani legate”.

(Il Grecale)


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright