The news is by your side.

Delibere Asl Fg: la replica di Troiano

6

“Ho sempre agito in sintonia con la mission che mi è stata assegnata”In riferimento al clamore mediatico suscitato dalle 18 delibere in materia di personale poi ritirate, il commissario straordinario dell’Asl Fg Donato Troiano diffonde in un comunicato stampa “alcune precisazioni di carattere eminentemente tecnico tenendo fuori situazioni e questioni inquadrabili in altre ottiche estranee alla gestione aziendale.  Il compito del Commissario Straordinario è quello di  assumere decisioni in linea con la normativa e con gli obiettivi strategici dell’Azienda, compiendo ogni sforzo per amministrare nell’interesse del bene comune. In questa ottica va puntualizzato che la quasi totalità dei provvedimenti assunti nella seduta del 24 dicembre 2007 non è in contrasto con la Legge Finanziaria regionale N. 31/2007. Si tratta,infatti, di conferimento di incarichi a tempo determinato (massimo 8 mesi) per figure professionali sanitarie ed a personale dipendente interno o di proroghe di contratti di collaborazione coordinata e continuativa, oppure di proroghe di incarico a personale avente diritto alla stabilizzazione. Soltanto due sono le consulenze esterne prorogate, in quanto in scadenza al 31 dicembre 2007: l’una riguarda la figura del responsabile della Sicurezza sui posti di lavoro di cui alla legge 626/94 e l’altra concerne la collaborazione di due avvocati per evitare il ricorso ad onerosi incarichi esterni avendo l’Azienda scelto la linea di difendersi prevalentemente con le proprie risorse professionali, al fine di realizzare un consistente risparmio del denaro pubblico come verificatosi nel 2007. La Legge statale n.626/94 obbliga ogni azienda a dotarsi di un Responsabile della Sicurezza senza soluzione di continuità, garantendo il servizio anche a quelle figure che sono dipendenti delle aziende che erogano servizi della più svariata natura all’Azienda. Il che porta il totale ad oltre 4 mila unità da dover salvaguardare sotto il profilo delle sicurezza sui posti di lavoro. Tale obbligo, coniugato alla circostanza della scadenza del contratto di consulenza in essere, ha determinato la necessità di prorogare l’incarico al consulente esterno nelle more dell’attivazione della nuova procedura prevista dalla Legge Regionale n.31/2007. Infatti, l’articolo 27, comma 10, di tale norma non fa divieto assoluto di acquisire consulenze esterne, prevedendo l’istituto della deroga.  L’azienda, a tale scopo, sta predisponendo la relazione tecnica per richiedere alla Giunta Regionale la relativa autorizzazione. Gli atti assunti il 24 dicembre sono stati, nel frattempo, revocati; saranno nei prossimi giorni riproposti a conferma che essi sono legittimi e necessari, e comunque non in contrasto con quanto disposto dalla legge finanziaria regionale di fine anno. In merito poi alla ridda di voci in libertà che stanno girando in         queste ore, colgo l’occasione per manifestare la mia più assoluta serenità, nella consapevolezza di aver sempre agito in sintonia con la “mission” che mi è stata assegnata. Né mi sfugge il peso di elementi che, in questa vicenda, molto poco hanno a che fare con la ottimale gestione dell’Azienda Asl Fg, che non può e non deve soggiacere a logiche ed aspettative che non possono essere soddisfatte nella composizione dei nuovi organismi interni all’Azienda, le cui decisioni saranno prese nei prossimi giorni”.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright