The news is by your side.

Casini a Foggia, tra emergenza rifiuti e legge elettorale

7

"Certamente paghiamo il prezzo di una inettitudine senza precedenti, e il Governo in questo caso ha grosse responsabilità perché ha sottovalutato gli allarmi giunti dal Sindaco di Napoli, Rosa Russo Iervolino, che erano stati dati per tempo”. E’ questo il pensiero del leader dell’UDC,
Pierferdinando Casini, in merito all’emergenza rifiuti in Campania, nella sua tappa foggiana dopo l’incontro di ieri di San Giovanni Rotondo, dove questa mattina l’ex Presidente della Camera è stato a pregare.
Sul possibile referendum in merito alla discussione sulla legge elettorale Casini afferma: "La legge elettorale è meglio farla al più presto, anche se noi continuiamo la dura battaglia contro il governo Prodi che secondo noi è incapace di gestire la situazione. Anche la ricetta del Presidente del Consiglio sull’alleggerimento della pressione fiscale, non ci convince, così come non mi convince il tema della tassazione delle rendite finanziarie, che finirà per colpire i piccoli risparmiatori italiani, che nei Bot e nei Cct trova una sorta di rifugio, rispetto ad un costo della vita che è sempre più alto".
Sulla questione locale, infine, Casini auspica che "in provincia di Foggia, ed in grossi centri come San Giovanni Rotondo, ci sia una concertazione tra i partiti dell’opposizione che possa arrivare alla candidatura di qualche personalità, e anche se l’Udc ha dei propri nomi – ha concluso – non avanziamo pregiudiziali ma speriamo che si possa raggiungere un’intesa".


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright