The news is by your side.

Il verbale del Consiglio Pastorale del S.S.sacramento a proposito della scalinata “Perotti”

5

Come già preannunciato, si è riunito questa sera il consiglio pastorale della Parrocchia del SS.Sacramento per discutere sul problema della scalinata costruita in via Marchese, angolo del Lungomare Vespucci e che ha provocato in questi giorni polemiche per aver deturpato l’aspetto architettonico della strada e per aver potenziato il pericolo di incidenti per bambini,anziani e portatori di handicap diretti verso la Chiesa Parrocchiale del SS. Sacramento.Oltre a tutti i consiglieri erano presenti l’Assessore Saverio Prencipe in qualità di Vice Sindaco e delegato dal Sindaco, ed il comandante dei VV.UU. Gaetano Laprocina. A nome di tutti i consiglieri, ma anche a nome dei genitori, il Parroco Don Tonino Baldi ha esternato la preoccupazione per i bambini  frequentanti le attività oratoriali per la possibilità di divenire vittime di incidenti automobilistici, ed ha chiesto di adottare tutte quelle precauzioni idonee a preservare la loro incolumità, non nascondendo che anche gli adulti corrono lo stesso pericolo perchè su quel tratto di strada esiste un traffico di notevole entità. L’assessore Prencipe ha illustrato come funziona la macchina burocratica quando un cittadino qualunque chiede un permesso qualsiasi di costruire, ma ha nel contempo reso noto che sono in atto tutte le procedure per accertare se i lavori eseguiti lungo la scalinata di via Marchese– che nel frattempo sono stati sospesi – siano stati effettivamente eseguiti nel rispetto totale del progetto e delle relative autorizzazioni . Considerando comunque che già in  precedenza lo stesso tratto di strada era pericoloso, Il Consiglio Pastorale ha suggerito alcune proposte che saranno vagliate all’attenzione della Giunta Comunale quali
a) La limitazione del traffico di tutti gli automezzi in discesa verso il porto con la sola esclusione dei mezzi pesanti. In pratica tutte le auto dirette verso il porto o verso la stessa chiesa parrocchiale dovrebbero percorrere il Corso Tripoli o le vie centrali. Tutti i pullman diretti verso il porto dovrebbero invece effettuare l’intero tratto centrale di Corso Lorenzo Fazzini e di viale Marinai d’Italia.
b) Sarà chiesta la sistemazione di dissuasori ( paletti verticali) lungo tutto il tragitto che scorre dall’incrocio del Lungomare Europa fino all’inizio della scalinata che porta verso la piazzetta Cappuccini, al fine di consentire con la massima sicurezza il passaggio pedonale.
 c) Sarà inoltre chiesta l’apposizione di una segnaletica verticale e orizzontale per la limitazione della velocità con la sistemazione di dossi. In tale considerazione, pur mantenendo il doppio senso in un punto pericoloso, questi accorgimenti assicureranno decisamentel’incolumità dei pedoni e dei fedeli.
L’assessore Prencipe ha aprofuso il suo impegno perché tutte le proposte, o quanto meno la maggior parte di queste, vengano vagliate ed approvate nel giro di poco tempo.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright