The news is by your side.

Campionato Regionale Juniores

7

Ennesima prestazione deludente del Vieste, che sull’erba naturale del Comunale di Minervino Murge riesce a dare il peggio di se’. Comincia subito in salita il Vieste che deve rinunciare all’ultimo minuto a Fabrizio colpito dall’influenza.Eppure, i ragazzi di Palatela non avevano cominciato male la gara. I primi pericoli, infatti, sono stati portati dal Vieste con Pellegrino che nella prima occasione al 12’, si trova smarcato in area di rigore ma la sua girata è deviata sulla traversa dal portiere Sassi. Nella seconda occasione, l’ariete bianco-azzurro, riesce a fare fuori un avversario ma il suo tiro termina di poco a lato. Ma è solo un fuoco di paglia. Al 21’, infatti, il Minervino va in vantaggio.  Calcio di punizione di Sassi che mette al centro un pallone dove Rubino salta liberamente e mette alle spalle di Zillo. Dieci minuti dopo, i locali mettono a segno il raddoppio. Rubino, dopo una respinta corta, effettua un tiro dal limite dell’area riuscendo ancora una volta a battere Zillo. Il Vieste sembra scosso, ma allo scadere del tempo i viestani accorciano le distanze con Coda, che trasforma un rigore concesso dall’arbitro per un atterramento di Masciullo. La ripresa si apre con il Vieste che cerca di portarsi in avanti alla ricerca del pareggio, ma e’ il Minervino a mettere a segno la terza rete. Sassi approfitta di uno svarione difensivo e in solitudine deposita il pallone in rete. Al 74’ la partita si riapre grazie a Campaniello che con molta caparbieta’ sigla la seconda rete per i viestani. Nell’ultimo quarto d’ora non succede piu’ niente, con il Minervino che controlla la partita senza affanni.
Adesso e’ proprio crisi nera. Mister Palatela non vuole buttarsi troppo giu’, eppure il suo volto a fine gara esprime tutta l’amarezza del suo Vieste sempre piu’ in picchiata. Dopo i ko con il Molfetta e il Candela eccone, un altro ancora piu’difficile da digerire. E adesso? “ E adesso dobbiamo tornare indietro, a prima della pausa natalizia. Con la stessa mentalita’ e con lo stesso gioco i risultati arriveranno, le prossime due gare con il Lucera e il Trani saranno molto indicative. Se ci troviamo in questa situazione e’ colpa nostra e dobbiamo avere la forza di tirarci fuori. Le potenzialita’, come ho sempre ribadito, le abbiamo”. Nonostante tutto Palatela non intende mettere sul banco degli imputati due o tre suoi giocatori “ il ragionamento va fatto globalmente. Se colpa c’e’, questa e’ dell’intero team , Societa’, Tecnici e Giocatori”.
Le Pagelle
Zillo 5  Sul gol decisivo tentenna nella attesa di un fischio dell’arbitro che non arriva e si lascia rubare un pallone con troppa facilita’. Giornata storta per il grande portierone.
Digifico 6 Quando sostituisce Zillo e’ chiamato in causa in due occasioni e si disimpegna molto bene.
Tomasetti  6  Copre tutti i buchi in un finale convulso e tenta anche di spingere la squadra in avanti. Per la foga rimedia un’ammonizione che gli costa carissimo, saltera’ la prossima gara. Generoso
Troia 5,5  Riproposto esterno sinistro per l’emergenza, si limita a fare il suo compitino senza grosse sbavature.
Campaniello 6,5  Un uomo ovunque. Uno dei migliori, corre, lotta. Incoraggia e soprattutto graffia gli avversari a centrocampo togliendoli lucidita’ e spazi. Un elemento  fondamentale di quantita’ e qualita’ per la squadra. Trascinatore
Masciullo 6 –  Si batte con la consueta gagliardia e spazza senza tanti complimenti evidenziando qualita’ tecniche, grinta e personalita’.
Vescera  6 +  Ha corso come un dannato predicando nel deserto. Conclusioni da dimenticare, ma almeno lui ci prova a tirare in porta. Monumento
La Torre 5,5  Impegnarsi si impegna, gioca in condizioni precarie, ma il problema dell’Atletico in questo momento e’ il gol. E’ di questi se ne vedono veramente pochi.
Pellegrino 6+ Anche per lui una partita di grande applicazione e di molta intelligenza tattica. Leader
Abatantuono 5  L‘unica attenuante e’ che non gioca da parecchio tempo, e soprattutto non viene assistito dai compagni di reparto.
Coda 5 Pasticcione e confusionario, si intestardisce in iniziative personali che lo portano in vicoli ciechi. Da assolvere come impegno.
Laprocina 5,5 La fotocopia sbiadita di quel bel giocatore che con le sue accelerazioni metteva in difficolta’ la difesa avversaria.
Minervino Murge – Atletico Vieste  3 – 2
At. Vieste  Zillo(dal 60’ Digifico), Tomasetti, Troia(Carbonaro),Campaniello, Masciullo, Vescera, La Torre(Del Viscio,), Pellegrino, Abatantuono, Coda(Calabrese),Laprocina all. Teodoro Palatela
Reti al 21’ e al 30’ Rubino, al 41’ Coda (r ), al 57’ Sassi e al 74’ Campaniello.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright