The news is by your side.

Riceviamo e pubblichiamo

14

Spettabile redazione di Ondaradio,premesso che notizie che gettano solo scredito e diffamazioni dovrebbero come minimo essere filtrate,avevo deciso di non replicare alle affermazioni fatte sul vostro forum nei miei riguardi a proposito dell’incidente occorso alla ragazza per colpa di un cane, e alla quale esprimo i più cari auguri di pronta guarigione. Ma certe insinuazioni ed affermazioni gratuite, francamente, non riesco a digerirle in onore della verità e del beneficio che, nella mia pochezza, ho cercato sempre di apportare  prima di tutto verso le persone e poi verso gli animali. Chiarisco innanzitutto a Galactus che l’essere stato sollevato dall’incarico del randagismo non è stato assolutamente un modo di rilevare l’inefficienza nel servizio, come si vorrebbe insinuare, ma puramente un aiuto invocato da molto tempo e finalmente ottenuto perchè alla ASL hanno  capito che non è possibile affrontare gli infiniti problemi della medicina veterinaria pubblica rimanendo COMPLETAMENTE SOLO  in un territorio che interessa ben cinque comuni del Gargano, a cominciare dall’influenza aviaria, dalla lingua blu., dalla brucellosi, dal morbo della mucca pazza eccetera.per finire a quello del randagismo che merita tutto un discorso a parte. Avrei potuto rimanere a operare sul randagismo solo se lo avessi voluto, ma ho preferito dedicarmi agli animali di campagna in quanto, stando a contatto con la natura e con la genuinità della zootecnia, mi sento più realizzato. Tutto qua!! Se poi Galactus ritiene di dover avere ulteriori spiegazioni, si faccia riconoscere e sarò pronto, con dati alla mano e non con le chiacchiere, a dargli tutte le spiegazioni lecite e doverose. Contrariamente a quanto asserito poi da primo8, ho sempre ritenuto che il problema randagismo sia reale a Vieste. Se mi fosse stato possibile, avrei fatto recuperare tutti i cani randagi e dico tutti.Ma come avrei potuto proseguire se in Municipio mi è sempre stato detto :non abbiamo soldi perciò non superare il tetto di 70 posti altrimenti rischi di pagare tu le eventuali eccedenze?  Perché, invece di accusare su ciò che molteplici cause non ti hanno concesso di fare non si pensa  – al contrario – a cosa si sarebbe andati incontro se il problema fosse stato davvero sottovalutato? Chi ha criticato non ha nessuna idea di quante gravidanze possa fare una singola cagna durante l’anno e soprattutto di quanti cuccioli possa “sfornare” con il concatenarsi poi dei problemi tanto contestati e tali da rendere la soluzione praticamente irrangiungibile!! Evito di  citare i vari articoli su giornali locali scritti da me o da altri dove si evidenziava a chiare lettere il problema  e le varie riunioni richieste per arginare il fenomeno, o gli interventi che ho tenuto proprio attraverso i vostri microfoni, o ancora alcuni cicli di lezioni sul randagismo che ho svolto gratuitamente presso le scuole elementari perché desideravo insegnare ai  bambini a costruire quelle piccole pedine necessarie per combattere il fenomeno.Ci sarà allora ancora qualcuno che oserà affermare certe assurdità? Pazienza, probabilmente dovrò recitare anche io l’  espressione del Sommo Poeta : “non ti curar di loro, ma guarda e passa!  Oppure il “nemo propheta in Patria suae”.

Dr. Bartolo BALDI

Egregio dott. Baldi,
(..ma bando ai formalismi) caro Bartolo,
capiamo e immaginiamo il tuo sconcerto e disappunto nel leggerti criticato. Come dire cornuto e mazziato. Per chi ti conosce (e noi ti conosciamo) sa benissimo della tua professionalità e della tua pulizia morale e soprattutto delle tue lotte per contrastare il randagismo. Riteniamo riduttivo, per quello che hai fatto e continui a fare, sottolinearlo. Vorremmo, prendere, invece, la palla al balzo, per sottolineare alcune cose alla community…… e rispondere anche ad alcuni tuoi appunti circa l’uso del nostro blog.
 1) In redazione non ci sono 4 fessacchiotti che mettono la loro faccia per far sfogare altrettanti 4 fessacchiotti (forse 5… ma non di più) che per usare un eufemismo sono poco o niente informati….e si credono per giunta non solo furbi…ma più furbi di tutti gli altri…
2) Tutti… e sottolineamo TUTTI invocano una “politica” più comunicata…più informata. Ed è quello che stiamo nel nostro piccolo cercando di fare. E’ una partita che riteniamo, per il bene della nostra comunità, valga la pena giocarsela. Speriamo non si butti l’occasione.
3) Il rischio di scivolare nel “populismo” c’è, ma è un rischio che dobbiamo correre tutti insieme….specie quelli che “sanno” di più….se si vuole più informazione… e capire di più.
4) E’ chiaro che c’è un limite oltrepassato si chiude! Non è certo con le offese e i luoghi comuni che si risolvono le questioni….ma con competenza e la competenza ha un prezzo quello dello studio e della pazienza….
5) Informiamo quei 5 fessacchiotti (che la moderna sociologia definisce “ignoranti aggressivi”) che è meglio (per dirla alla Catalano) imparare a discorrere con educazione e pacatezza per capire e aiutare a capire. Non uscire mai dal tema, né sfociare in personalismi demenziali. Inutile, anche, nascondersi dietro uno pseudomino…. all’occorrenza siamo in grado di sapere chi…dove e quando….basta girare tutto alla magistratura…
La Redazione


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright