The news is by your side.

Gargano, installate le antenne wireless

10

In nove Comuni del Gargano tra qualche settimana saran­no attive le reti wireless (sen­za fili) per collegarsi ad inter­net senza più problemi e con una alta velocità di connessio­ne.Sono stati infatti installa­te 25 antenne nel comprenso­rio del Gargano in virtù del progetto finanziato con fondi europei di sviluppo e fondi nazionali. Si tratta del proget­to per il quale da gennaio so­no agli arresti domiciliari l'ex presidente e l'ex assessore al­la cultura della comunità montana del Gargano, Nicola Pinto e Giuseppe Maratea ac­cusati dalla Procura di aver preteso una mazzetta da zo mila euro dall'imprenditore abruzzese che presentò il pro­getto, una mazzetta che dove­va servire ad evitare che il progetto in qualche modo ve­nisse bloccato nel suo iter. All'indomani dell'arresto non una sola antenna era sta­ta installata. I comuni che so­no stati cablati sono San Mar­co in Lamis, Cagnano Varano, Mattinata, Carpino, Ischitel­la, Monte Sant'Angelo, Peschi­ci, Vico del Gargano e San Nicandro. Ora si attende salo il via li­bera del ministero per le co­municazioni poi la rete entre­rà in funzione. A portare avanti il progetto, in questa seconda fase esecutiva, è sta­ta un'impresa che ha ottenu­to l'appalto dalla Grecia. Il progetto infatti essendo tran­sfrontaliero prevedeva una partnership con i greci e con i maltesi. Iterre IIIB, questo il nome dell'iniziativa, prevede la realizzazione della infra­struttura telematica wireless che abbraccerà tre aree medi – terranee del Gargano, della Grecia occidentale e di Malta. E' stato pensato per fare in modo che anche i cittadini di aree più svantaggiate geogra­ficamente possano usufruire delle più moderne tecnologie informatiche e di comunica­zioni.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright