The news is by your side.

Rifiuti: Cna Puglia su gestione registri CCIAA

9

Il Decreto Legislativo 4 del 16/01/2008 che entrerà in vigore il 13 febbraio prossimo prevede che i registri di carico e scarico dei rifiuti vengano gestiti, numerati e vidimati dalle Camere di Commercio, oltre al divieto dell'utilizzo degli stessi già in possesso dell'imprese (400.000 in Italia, circa 20.000 in Puglia).A denunciarlo in una nota è la Cna Puglia sottolineando come "a pochi giorni dalla scadenza del termine le Camere di Commercio non sono in grado di adempiere a tale incombenza, data l'ingente mole di lavoro". "Per evitare alle imprese di cadere nell'illegalità e non potendo oggettivamente, adempiere all'obbligo nei termini previsti – prosegue la nota – abbiamo chiesto al Ministro Pecoraro Scanio di procrastinare la scadenza del 13 febbraio o in alternativa, di permettere l'utilizzo dei registri in uso sino al loro esaurimento. Abbiamo, altresì, evidenziato come il D.Lgs. n. 4/08 non abbia previsto neppure la consueta norma transitoria che si introduce sempre in un provvedimento di Legge che prevede modifiche procedurali che obbligano le imprese a comportamenti nuovi". "Nel contempo – conclude la nota della Cna pyugliese – riteniamo che il citato Decreto n. 4/08 di modifica del D.Lgs 152/06 non avendo abrogato un precedente Decreto il n. 148/98 che definiva anche le modalità di tenuta dei registri presso le associazioni di categoria, non obblighi alla vidimazione tali scritture".


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright