The news is by your side.

Lourdes, in un secolo e mezzo 700 milioni di visitatori

3

Oggi ricorre l'anniversario (150 anni) della prima “apparizione” a Lourdes di una «signora vestita di bianco con una cintura blu» ad una ragazzina francese di 14 anni, Bernardette Sobirous. Secondo i dati ufficiali del Vaticano, in questo luogo dedicato dai cattolici al culto della Madonna si sono verificate 67 guarigioni scientificamente inspiegabiliL’11 febbraio di 150 anni fa, nei pressi del villaggio francese di Lourdes ai piedi dei Pirenei, una ragazzina di 14 anni vide una «signora vestita di bianco con una cintura blu» sbucare da una grotta, la grotta di Massabielle, e sorriderle senza dire una parola. Fu l’inizio di quelle che la stessa Chiesa cattolica ha giudicato una serie di vere apparizioni della Madonna, che hanno trasformato Lourdes nel santuario mariano più conosciuto e visitato del mondo, meta di pellegrinaggi incessanti alla ricerca di un miracolo, di una guarigione o, anche semplicemente, di una consolazione.
Non stupisce dunque che per i 150 anni di quelle apparizioni, la chiesa francese e il Vaticano si mobilitino con celebrazioni solenni, che raggiungeranno il loro culmine a settembre con il

pellegrinaggio di Benedetto XVI nella cittadina francese. Per l'anniversario, il Papa ha intanto già promulgato un decreto per cui si può ottenere l’indulgenza plenaria se «dall'8 dicembre 2007 all'8 dicembre 2008, ci si reca in pellegrinaggio alla Grotta di Massabielle o dal 2 all’11 febbraio si prega presso una chiesa dedicata alla Madonna di Lourdes».

Giovedì 11 febbraio 1858, Bernardette Sobirous – così si chiamava la ragazzina – era stata mandata dalla madre a raccogliere legna lungo il fiume Gave e «sentendo un rumore simile a vento, e scorgendo una luce soffusa vide una donna vestita di bianco e con una cintura blu, che senza dire nulla le sorrise». Colta da «stupore si fece il segno della croce ed iniziò a pregare il rosario». La domenica successiva – raccontano le sue agiografie – «spinta interiormente» tornò alla Grotta «per vedere se non fosse stato un abbaglio». Gli appuntamenti alla Grotta divennero quotidiani da quando, alla terza apparizione, giovedì 18 febbraio, la Donna le chiese «di venire alla Grotta per 15 giorni». Bernardette si fece accompagnare dalla mamma e dalla zia e col passare dei giorni il numero dei curiosi e dei fedeli divenne sempre maggiore. La Signora, che non aveva ancora manifestato la sua identità, aveva chiesto «penitenza e preghiera per la conversione dei peccatori». Bernardette, quando «cominciò a camminare sulle ginocchia e mangiare erba» venne ritenuta impazzita dalla gente. Ma dopo aver scavato la terra secondo le indicazioni della Signora, scoprì una «sorgente fangosa che alla terza volta diventò limpida e potabile»,
Il messaggio spirituale e le estasi che coinvolsero Bernardette attirarono sempre più pellegrini e l’1 marzo avvenne il primo miracolo: Catherine Latapie immerse il braccio lussato nell’acqua e guarì «all’istante».
Da allora circa seimila persone hanno dichiarato di essere «guarite» grazie alle acque di Lourdes, mentre le due autorità mediche di controllo operanti nella cittadina francese (Ufficio Medico e Comitato medico internazionale) – composte da dottori totalmente indipendenti dalla Chiesa – hanno giudicato duemila casi come inspiegabili dal punto di vista scientifico e quindi in teoria rientranti nella sfera della fede.
Da parte sua il Vaticano si è mantenuto più prudente, riconoscendo come miracoli solo 67 casi, l’ultimo dei quali il 9 novembre 2005 (che riguarda l'italiana Anna Santaniello, afflitta da una malformazione cardiaca incurabile).
Il “successo” di Lourdes, oltre alle guarigioni prodigiose, si legò anche al fatto che Papa Pio IX aveva proclamato l’8 dicembre 1854 il dogma della Immacolata Concezione, e il 25 marzo del 1858, festa della Annunciazione, la Signora “vestita di bianco” per la prima volta si definì lei stessa come la «Immaculada Coucepcion», a conferma del dogma della Chiesa.
Il primo riconoscimento ufficiale della apparizioni avvenne molto presto, dopo soli quattro anni, il 18 gennaio 1862, quando mons. Laurence, vescovo di Tarbes, pubblicò una lettera pastorale dove si leggeva: «giudichiamo che Maria Immacolata, Madre di Dio, sia realmente apparsa a Bernardette Soubirous l’11 febbraio 1858 e per le successive 18 volte».
Da allora si calcola che circa 700 milioni di fedeli abbiano visitato il santuario mariano.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright