The news is by your side.

Walter Veltroni sarà a Foggia a fine mese

15

Il 25 febbraio l’elezione del segretario provincialeIl segretario nazionale del Partito Democratico, Walter Veltroni, sarà in Capitanata, presumibilmente a Foggia, nell’ultima settimana di febbraio. Lo ha annunciato il coordinatore provinciale, Paolo Campo, nel corso della riunione dell’Esecutivo provinciale, convocata per fare il punto sulle attività di radicamento territoriale.
La formazione dei circoli, infatti, si esaurirà il prossimo fine settimana con le assemblee comunali nel capoluogo e in alcuni tra i centri più popolosi della Capitanata (Cerignola, Lucera e San Severo). Preannunciate le presenze di Nicola Latorre (a Foggia il 16 e Cerignola la mattina del 17) e Gero Grassi (a Cerignola il pomeriggio del 17). E’, invece, slittata a nuova data la manifestazione del PD viestano, in programma questo pomeriggio, che sarebbe stata presieduta dal segretario regionale, Michele Emiliano, a causa della convocazione della Direzione regionale del partito.
Sempre questa mattina è stato ratificato l’ingresso nell’Esecutivo provinciale di Vincenzo Rizzi, responsabile provinciale della Lega Italiana Protezione Uccelli, annunciato da Campo nell’ultima Assemblea provinciale.
Fissata, infine, la data per l’elezione del segretario provinciale del PD foggiano. L’Assemblea elettiva, composta dagli eletti alle primarie del 14 ottobre 2007 e dai delegati eletti dai circoli territoriali, si riunirà nel pomeriggio di lunedì 25 febbraio (ancora non è stata definita la sede della riunione).
“Quella data segnerà la fine della fase di radicamento del Partito Democratico in Capitanata – commenta il coordinatore provinciale, Paolo Campo – condotta e portata a termine nei tempi programmati seppure in un contesto di relazioni politiche complesso, com’è naturale sia quando si sta costruendo un soggetto politico nuovo”.
Contrariamente alle previsioni Personalmente, ritengo che il buon senso e la responsabilità di ciascuno potrebbe facilitare la risoluzione del problema, evitando bizantinismi giuridici e forzature politiche; ma, al punto in cui siamo, è opportuno evitare di procedere ulteriormente in una direzione che, giovedì, potrebbe risultare impraticabile.
Personalmente, ritengo che il buon senso e la responsabilità di ciascuno potrebbe facilitare la risoluzione del problema, evitando bizantinismi giuridici e forzature politiche; ma, al punto in cui siamo, è opportuno evitare di procedere ulteriormente in una direzione che, giovedì, potrebbe risultare impraticabile. Mi appello, quindi, al buon senso di tutti i rappresentanti del PD di Capitanata affinché si evitino fughe in avanti e commenti che finirebbero con il creare solo confusione tra gli elettori e nei rapporti con i partner della coalizione”.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright