The news is by your side.

Vico, San Valentino tra baci arance e serenate d’amore

16

Gli innamorati di ogni età non possono mancare al tradizionale appuntamento con i festeggiamenti di San Valentino a Vico del Gargano (FG), il "Paese dell'Amore" che si trova nel cuore del Gargano più spetta­colare, uno dei nove "Borghi più belli d'Ita­lia" situati in Puglia.
Il 14 febbraio, da se­coli, giovani e meno giovani calano nel suo caratteristico centro storico per gustare il succo delle arance benedette dal patrono San Valentino, per quel giorno una mira­colosa pozione d'amore. Si scambiano dolci effusioni nell'intimità di uno stretto vicolo (solo 50 centimetri di larghezza) detto, ap­punto, "Vicolo del Bacio". E, da quest'anno, potranno ascoltare, tra le piazzette ed vicoli addobbati a festa, le serenate tradizionali del Gargano, con il magico accompagna­mento vi chitarra battente e castagnole. Dal 13 al 17 febbraio a Vico del Gargano si svolgano i festeggiamenti in onore di San Valentino, patrono della città e protettore degli agrumeti dell'Oasi Garganica.
Il giorno della festa degli innamorati i vicoli e le piazzette del suo centro storico si vestono a festa con addobbi di arance, li­moni e foglie di alloro,per accogliere frotte di giovani in amore. Una secolare tradi­zione racconta che mangiare le arance be­nedette dal patrono San Valentino e berne il succo, esaudisca tutti i desideri di gioia e felicità, come una miracolosa pozione d'amore. La tradizione prevede anche un passaggio "intimo" nel Vicolo del Bacio, strettissima viuzza che garantisce dolci ef­fusioni e facili contatti.
La mattinata è caratterizzata dalla Santa Messa, celebrata, nella Chiesa Matrice, da S.E. Mons. Arcivescovo Domenico d'Am­brosia e dalla solenne processione della statua del Santo Protettore che si tiene alle 11.30. Dal pomeriggio fino a notte inoltrata, il centro storico di Vico del Gargano farà da palcoscenico naturale alle serenate del Gar­gano. La magia del sonetto, con l'accom­pagnamento della chitarra battente e delle castagnole, i suoi cantori, i danzatori e la musica tradizionale garganica faranno ri­vivere l'antica tradizione della serenata. In ogni angolo e sotto ogni finestra riecheg­geranno gli strambotti, con i quali gli in­namorati usavano rivolgersi alla propria amata per fare promesse d'amore. Inter­verranno i gruppi di musica popolare: I musicanti, Le donne della Tammorra. Dopo il convegno sui borghi più belli tenutosi ieri sera il programma prevede: la VII "Fiera Città di Vico del Gargano" (solite produ­zioni in mostra), l’XI edizione del Premio internazionale d'arte "S. Valentino" (Pa­lazzo Della Bella, 13-17 febbraio) e la Mo­stra-Mercato (Centro storico, 14-17 feb­braio). Venerdì 15 febbraio alle ore 15.00 sulla spiaggia di San Menaio si svolge il III "Palio di San Valentino" Corsa di cavalli. Alle ore 20.00 alla Sala consiliare la VI edi­zione del salotto letterario "L'Amore se­condo noi". Sabato 16 febbraio alle ore 15.00 presso la Sala consiliare si svolge il l° Tor­neo di Scacchi "San Valentino", alle 18.00 all'Auditorium Comunale "I Colori dell'A­nima", spaccato su Van Gogh, diretto e in­terpretato da Lino de Venuto, e alle 19.30 alla Chiesa Matrice il Concerto di San Va­lentino coro polifonico “Armònia", con la partecipazione del maestro Giuseppe Qui­tadamo. Infine, domenica 17 febbraio alle ore 10.30 prenda il via la 1^ Maratona di San Valentino e alle ore 11.00 presso il Palazzo della Bella la premiazione dell'XI edizione del Premio d'arte "S. Valentino".


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright