The news is by your side.

San Giovanni Rotondo: targhe sulle abitazioni per Padre Pio

9

Fissare nel ricordo di tutti i devoti i luoghi che, seppur per poco tempo, hanno ospitato San Pio da Pietrelcina. Con una delibera di questi giorni adottata dal commissario straordinario di San Giovanni Rotondo, Michele di Bari, sono state realizzate, aderendo ad una iniziativa già depositata presso gli uffici comunali, delle targhe commemorative da apporre su alcune abitazioni del comune garganico.Le abitazioni hanno accolto il Santo in occasioni legate a momenti diversi della sua vita e, in particolare, ad essere ricordate saranno la casa natia di Cleonice Morcaldi, figlia spirituale di Padre Pio e figura preminente della storia di San Giovanni Rotondo, sita in via Cocle 22; la casa natia di Rachelina Russo detta “la bolognese”, ubicata in corso Umberto I (angolo via Colombo). Rachelina Russo fu procuratrice e affiliata all’ordine cappuccino oltre che componente del primo gruppo di preghiera. Targhe anche per la casa natia di Nicola Perrotti in via Cavour 59, dove Padre Pio, di ritorno da Napoli nel 1917, venne accolto e rifocillato prima di fare ritorno al convento; la casa natia di Padre Arcangelo Perrotti, in via Silvio Pellico 7, dove il 14 aprile 1956 Padre Pio preparò per il suo ultimo viaggio il suo allievo prediletto. All’iniziativa è riconosciuta anche una valenza culturale poiché  aggiunge un tassello inedito nella ricostruzione della storia della città e delle vicende legate alla vita di San Pio.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright