The news is by your side.

118 di Capitanata e Nord-Gargano, Ventricelli: “Le cose stanno per cambiare”

7

Nota del consigliere regionale e portavoce del Gruppo federato la Sinistra l'Arcobaleno, Michele Ventricelli."Da lunedì mattina gli operatori del 118 di Capitanata e del Nord-Gargano sono in presidio permanente dinanzi agli uffici dell'Asl di Foggia. La loro richiesta è che il servizio di emergenza venga re-internalizzato e dunque gestito direttamente dall'Asl, ponendo fine a quasi un decennio di caos che ha visto (e vede ancora) il servizio gestito nelle modalità più disparate, soprattutto con l'affidamento a cooperative. Fortunatamente le cose stanno per cambiare. La Legge di Bilancio 2008 approvata dal Consiglio regionale alla fine di dicembre pone un vincolo inderogabile ai direttori generali delle Aziende e istituti del servizio sanitario regionale: ridurre il costo delle esternalizzazioni, anche attraverso la re-internalizzazione. E' ormai abbondantemente acclarato che le esternalizzazioni dei servizi comportino una maggiorazione dei costi per le aziende che vi fanno ricorso, e dunque per il bilancio dei conti regionali, e dunque per le tasche di tutti i cittadini pugliesi. Bene, sembra proprio che tutto ciò debba cessare al più presto. Sappiamo che la dirigenza della Asl di Foggia sta lavorando, anzi ultimando, un progetto sperimentale di omogeneizzazione del sistema di emergenza del 118, attraverso la costituzione di una società per azioni ad intero capitale pubblico, grazie al quale la parcellizzazione degli appalti a soggetti diversi e difficilmente controllabili, avrà fine. E', questa, una prospettiva che ci entusiasma, che segna un'inversione netta di rotta nella gestione della cosa pubblica, dei conti pubblici, nonché nell'offerta di un servizio delicato quale è quello del 118".


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright