The news is by your side.

Ischitella e Peschici verso il voto. Voci e indiscrezioni

10

Molto vivace il dibattito politico a Peschici, anche se, per il momento, i punti fermi sono pochissimi. Infatti, sono due o al massimo tre i nomi che potrebbero con­solidarsi anche nei prossimi giorni, quando i tempi previsti per la presentazione delle can­didature imporranno la legge delle scadenze.
Dunque, certezze poche, pa­role al vento tantissime, suc­cede in tutte le buone famiglie: si lancia il sassolino per poi vedere … l'effetto che fa. Comunque, stiamo all'oggi e anticipiamo quelli che potreb­bero essere gli scenari delle alleanze e delle candidature che gli elettori si troveranno sulle schede i113 e 14 aprile. Antonio Guerra si propone con una lista, come suol dirsi, fai da te, dunque, una civica, anche se Guerra è espressione politica che ha il suo punto di riferimento nel movimento dell'Italia dei valori di Antonio Di Pietro. Altro nome, quello di Mi­chelino Vecera, attuale segre­tario politico dell'Udc, che, pe­rò, visto anche la frattura all'interno di quella che, pochi mesi fa, era la Casa delle li­bertà, dovrebbe correre con il suo simbolo. Altro nome, il consigliere co­munale uscente, Matteo Mon­gelluzzi, che potrebbe aggre­gare molti dei consiglieri che, nel quinquennio che sta per concludersi. Ha amministrato il centro gar­ganico. E’ chiaro che il tutto potreb­be girare attorno al sindaco uscente, Francesco Tavaglio­ne, non più ricandidabile aven­do concluso il suo secondo con­secutivo mandato sindacale. Certamente, Tavaglione non si terrà da parte, potrebbe infatti, concorrere per un posto a Palazzo Dogana, ma non è da escludere che possa far parte della lista composta da buona parte dei consiglieri che l'han­no sostenuto in questi anni.L'impressione che si ricava è quella che si sia ancora in una fase di stagnazione, più che al­tro, nessuno vuole scoprire le proprie carte, prima di cono­scere quelle degli avversari. Altro sguardo a volo d'uc­cello sul secondo comune del Gargano nord chiamato a rin­novare i propri organismi am­ministrativi nella prossima tornata elettorale. Ischitella, ufficializzate le candidature di Rocco Guerra, espressione del Partito delle libertà, e di Piero Colecchia, una civica della quale fanno parte esponenti dell'Udc, ma soprattutto della cosiddetta so­cietà civile. Per quanto riguarda il Par­tito democratico, il nome del candidato sindaco verrà fuori domenica prossima quando ci saranno le primarie: si dovrà scegliere, almeno di sorprese dell'ultima ora, tra Michele D'Atri e Mario Manicone.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright