The news is by your side.

Provinciali, tre candidati ai nastri di partenza

19

A poco meno di un mese dalle elezioni provinciali, il quadro delle candidature per la poltrona di presidente di Palazzo Dogana è ormai chiara. Saranno in tre a contendersi lo scranno ricoperto attualmente da Carmine Stallone.Paolo Campo, segretario provinciale del Partito Democratico, rappresenterà l’intero centrosinistra; Antonio Pepe, deputato di Alleanza Nazionale, correrà alla guida del Popolo delle libertà; ed il consigliere regionale Enrico Santaniello, sarà in campo in rappresentanza di un’area di centro capeggiata dall’Udc. Fuori dai giochi Carmine Stallone che ha scelto di chiamarsi fuori, archiviando del tutto l’ipotesi di essere della partita sostenuto da un cartello di liste civiche. Sulle alleanze, almeno nel campo di quella fu la Casa delle libertà, restano tuttavia alcune incognite. Pepe, che sabato ha incontrato a Bari Silvio Berlusconi ricevendo un mandato pieno a tentare di aggregare intorno al suo nome anche pezzi del centrodestra in rotta di collisione con il Pdl a livello nazionale, sarebbe sul punto di siglare un’intesa con La Destra di Francesco Storace. Domani Paolo Agostinacchio sarà a Roma, per consegnare la lista pugliese per le politiche, ma anche per avere dall’ex governatore del Lazio il via libera ad affiancare il proprio simbolo a quello del Pdl. Resta in stand-by la collocazione della Rosa Bianca. Tanto il Popolo delle libertà quanto l’Udc, infatti, lavorerebbero per un accordo con i rappresentanti del soggetto politico creato da Bruno Tabacci e Mario Baccini. Intanto nei partiti segreterie al lavoro per la definizione delle liste. Tanto Campo quanto Pepe, ad ogni modo dovrebbero affiancare a quelle dei partiti liste legate direttamente al candidato presidente.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright