The news is by your side.

La rignanese Ilenia Draisci conquista l’argento in Germania – quando in nazionale?

6

Altra grande impresa in Germania per la sprinter pometina Ilenia Draisci (19 anni), originaria di Rignano Garganico, il più piccolo comune della Montagna del Sole. Draisci, accompagnata da un'altra atleta italiana (Cristina Ferrero, sesto posto) vince l'argento all'incontro internazionale under 20.
Le due sono state scelte per rappresentare "Casa Italia" in terra tedesca. Ai blocchi di partenza due atlete per nazione che si sono affrontate in due prove. La somma dei tempi ha determinato la classifica finale: per l'azzurrina Ilenia 7”53 e 7”54 nei metri 60 piani. A batterla è stata il "buldozer" francese Emilie Gaydu (7”43 e 7”44). Quest'ultima, va precisato, ha già vestito la divisa della nazionale d'oltralpe. Al terzo posto la tedesca Yasmin Lilli Kwadwo (7”60 e 7”48). Abbiamo ascoltato Draisci. Vediamo cosa ha commentato.

L'incontro internazionale ha determinato la chiusura della stagione invernale delle indoor. Com'è andata?

– Tutto bene, ho vinto i campionati italiani junior ad Ancora con 7''46, quinta prestazione assoluta nel 2007, ho difeso orgogliosa il mio titolo italiano vinto a Genova con 7''53, ho preso parte ai campionati italiani assoluti di Genova dove ho concluso una bella esperienza portando a casa la medaglia di bronzo dietro alla toscana Audray Alloh e alla fiamma azzurra Vincenza Cali.

Il suo 7”53 è dovuto ad un calo di forma?

– L'aspirazione di ogni atleta è quella di migliorarsi ad ogni occasione o quantomeno ripetersi nelle prestazioni, io sono serena, non vado mai in pista per fare la presenza; con la mia allenatrice Maura Cosso abbiamo preparato i campionati di categoria e ho raggiunto la massima espressione, ossia il cosiddetto "picco della forma".

La stagione outdoor è imminente, cosa si prefigge la Draisci?

– Per prima cosa voglio prepararmi per affrontare i campionati italiani di categoria di Torino, quelli junior per intenderci, e difendere il mio titolo dei metri 100 piani, vinco a Bressanone; poi ci saranno i campionati mondiali junior in Polonia. Un pensierino penso sia lecito farlo, cercherò di esserci e di farmi valere.

Angelo Del Vecchio
Garganopress


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright