The news is by your side.

Le Palme a S. Pietro: 50 ulivi secolari dalla Puglia

11

Puglia: terra di ulivi, terra di pace. Anche quest'anno la Regione con il sostegno della Camera di Commercio, in occasione della dome­nica delle Palme, addob­berà piazza San Pietro con ramoscelli d'ulivo, pianta tipica pugliese. Un'iniziativa a settimo anno, e che testi­monia la bellezza dei pae­saggi della Puglia, terra d'accoglienza, ponte tra Oriente e Occidente, madre da secoli nel dialogo tra le culture, tra i popoli. Tutto iniziò nel 1087 d.c. quan­do Nicola, Vescovo di Mira fu trafugato da sessanta­due marinai e portato a Bari nell'omonima basili­ca, aprendo così le porte all'Ecumenismo.La Cooperativa Progetto 2000 di Terlizzi è l'azien­da incaricata per gli alle­stimenti, che prevedono oltre centomila ramoscelli d'ulivo distribuiti a cardi­nali e fedeli; alberi secola­ri lungo il colonnato, che al termine della celebra­zione saranno piantati nei giardini vaticani; oltre cin­quanta piante di ulivi segne­ranno il tragitto di Benedetto XVI verso l'altare. Per la pri­ma volta saranno presen­ti fiori di pesco, che con la loro tonalità, coloreranno l'atmosfera rendendola gra­devole alla vista. Genti pro­venienti da molte parti del mondo potranno ammira­re il panorama florovivai­stico, che vestirà piazza San Pietro dal 14 al 16 marzo.
Un vestito floreale che immergerà nella preghiera i fedeli, invitati a vivere la passione di Cristo come il momento più importante dell'anno liturgico. "L'intento è fornire alle oltre 181 tele­visioni collegate da tutto il mondo ed ai fedeli presenti in piazza un'immagine sug­gestiva di una Puglia che racconta le sue tradizioni e trasmettere il messaggio di pace che la ricor­renza porta con sè" dichia­ra Michelangelo De Palma, presidente della coopera­tiva.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright