The news is by your side.

E’ nata l’Associazione Io Sono Garganico, siamo pronti a partire…manchi solo tu!

10

Lo STATUTO dell'Associazione IO SONO GARGANICO

 

Costituzione e denominazione

È costituita l'Associazione senza scopo di lucro per la promozione e valorizzazione del territorio del
Gargano, denominata: “Associazione Tuttogargano – IO SONO GARGANICO”
L'Associazione ha sede in Vico del Gargano (Fg), Via Fiorentino n.14 (dal 1° marzo nuova sede via Papa Giovanni XXIII, 81).
L'Associazione ha struttura e contenuti democratici. La durata dell'Associazione è indeterminata.

SCOPI E FINALITÀ
L'Associazione non ha fine di lucro e si assume l'obbligo di conformarsi, nello svolgimento della propria attività, ai principi di democrazia interna e, quindi, ai principi di democraticità della struttura, di elettività e di gratuità delle cariche associative.

L'Associazione ha per scopo:
•lo sviluppo e la promozione turistica delle realtà e delle potenzialità naturalistiche, culturali, storiche, sociali e gastronomiche del territorio del Gargano;
•fornire un servizio di informazione che enfatizzi le numerose attrattive del territorio;
•sensibilizzare i cittadini e gli ospiti estivi al rispetto del territorio;
•sensibilizzare le Amministrazioni competenti alla promozione e allo sviluppo turistico del territorio;
•fornire un servizio estremamente innovativo che pone particolare attenzione alle problematiche del turismo a tutela degli interessi collettivi degli operatori turistici e dei turisti quali fruitori e consumatori dei servizi turistici;
•svolgere fattiva opera per organizzare turisticamente il territorio, proponendo alle Amministrazioni competenti il miglioramento estetico della zona e tutte quelle iniziative atte alla promozione turistica delle realtà e delle potenzialità naturalistiche, culturali, storiche, sociali e gastronomiche del territorio del Gargano;
•promuovere e organizzare, anche in collaborazione con gli Enti Pubblici e/o privati, iniziative (convegni, mostre, escursioni, spettacoli pubblici, festeggiamenti, manifestazioni sportive ed enogastronomiche, nonché iniziative di solidarietà sociale, recupero ambientale, restauro e gestione di monumenti, ecc.) che servano ad attirare e rendere più gradito il soggiorno dei turisti visitatori dei residenti;
•incrementare l'ospitalità e l'educazione turistica sostenendo uno sviluppo sostenibile con l'ambiente;
•stimolare il miglioramento delle infrastrutture e della ricettività del territorio;
•favorire lo sviluppo di contatti e relazioni di lavoro tra gli Associati e gli operatori turistici del territorio;

L'Associazione potrà inoltre compiere operazioni immobiliari, mobiliari, finanziarie e commerciali, pubblicitarie o editoriali marginali, correlate allo scopo sociale, necessarie ed utili al raggiungimento delle sopra dette finalità e partecipare ad altre associazioni o società con oggetto analogo al proprio e potrà promuovere la partecipazione ad associazioni analoghe, con divieto di svolgere attività diverse da quelle sopra menzionate ad eccezione di quelle a esse direttamente connesse.
L'Associazione potrà, in via esemplificativa e non tassativa, ai fini del conseguimento dell'oggetto
sociale, svolgere le seguenti attività connesse e strumentali alle attività istituzionali:
– iniziative rivolte a favorire la valorizzazione turistica e culturale nonché di salvaguardia del patrimonio storico-culturale, folkloristico ed ambientale;
– iniziative rivolte a richiamare il movimento turistico verso le varie località del territorio ed a migliorarne le condizioni generali del soggiorno;
– iniziative idonee a favorire, attraverso la partecipazione popolare, il raggiungimento degli obiettivi anche sociali del turismo;
– provvedere alla formulazione, organizzazione, realizzazione e alla promozione di iniziative, attività, progetti e programmi a carattere turistico, ambientale e culturale, a favore degli operatori turistici, in proprio o con la collaborazione degli Enti Locali, le Università e gli Istituti di Istruzione di ogni ordine e grado, gli Enti Parco e altri organismi, pubblici e privati, italiani, comunitari ed esteri;
– promuovere viaggi e scambi culturali con altre associazioni, anche all'estero;
– predisporre centri di documentazione a servizio degli associati e dei cittadini, nonché formare un efficiente servizio di pubblica utilità per tutti coloro che sono interessati allo studio e alla pratica delle attività dell'Associazione;
– provvedere alla distribuzione di pubblicazioni, edizioni fonografiche, audiovisivi, costumi e altro materiale di interesse turistico;
– svolgere manifestazioni, convegni, dibattiti, mostre, per il raggiungimento dei propri obiettivi in ambito regionale, nazionale ed estero;
– stipulare convenzioni con enti pubblici e privati;
– svolgere qualsiasi altra attività, connessa agli scopi istituzionali, che venga ritenuta utile per il conseguimento delle finalità associative.

 GLI ASSOCIATI
Possono far parte dell'Associazione gli operatori turistici e non, della provincia di Foggia, che ne
facciano domanda scritta al Consiglio Direttivo, dichiarando:
– di voler partecipare alla vita associativa;
– di accettare, senza riserve, lo Statuto, le attività, le finalità e il metodo dell'Associazione, nonché lo stato delle cose e delle attrezzature e degli impianti esistenti presso l'Associazione e comunque di pertinenza della stessa.
Fra gli aderenti all'Associazione esiste parità di diritti e di doveri.
La disciplina del rapporto associativo e le modalità associative volte a garantire l'effettività del rapporto medesimo sono uniformi. È esclusa espressamente ogni limitazione in funzione della temporaneità della partecipazione alla vita associativa.
Ogni associato ha un voto.
Il numero degli iscritti all'Associazione è illimitato.
La quota associativa è stabilita ogni anno dal Consiglio Direttivo.
Le cariche sociali non danno diritto ad alcun compenso.
L'attività di volontariato dei Soci nell'ambito dell'Associazione non può essere retribuita in alcun modo, nemmeno dal beneficiario; l'Associazione, entro i limiti preventivamente stabiliti, può rimborsare al volontario le spese effettivamente sostenute. La qualifica di volontario è incompatibile con qualsiasi forma di rapporto di lavoro subordinato od autonomo e con altro rapporto di contenuto patrimoniale con l'Associazione.
Tutti i Soci sono tenuti all'osservanza dei Regolamenti sociali in vigore.
L'iscrizione all'Associazione deve essere rinnovata annualmente entro il 31 dicembre; dopo tale data, i Soci che non avessero provveduto al rinnovo dell'iscrizione, dopo essere stati personalmente interpellati, saranno considerati morosi e il Consiglio Direttivo potrà applicare una tassa di mora sul ritardato pagamento. Il Consiglio Direttivo ha facoltà, a suo insindacabile giudizio, di dichiarare il Socio moroso decaduto dalla qualifica di Socio.

La qualifica di Socio si perde per:
– dimissioni, che devono essere presentate per iscritto al Consiglio Direttivo;
– per radiazione, che viene pronunciata dal Consiglio Direttivo contro il Socio che commetta azioni ritenute disonorevoli per il buon nome del sodalizio. La radiazione non dà luogo a indennizzi o rimborsi di alcun genere;
– per morosità nel pagamento della quota o di altre obbligazioni contratte con l'Associazione.
L'ammissione e la radiazione vengono deliberate dal Consiglio Direttivo ed è ammesso
ricorso all'Assemblea e la decisione è inappellabile.

DIRITTI E DOVERI DEGLI ASSOCIATI
I Soci hanno diritto:
– di frequentare i locali dell'Associazione nel rispetto delle norme stabilite nell'apposito Regolamento;
– di partecipare all'assemblea se in regola con il pagamento della quota associativa e di votare direttamente per l'approvazione e le modifiche dello Statuto e dei Regolamenti e per la nomina degli organi sociali dell'Associazione;
– di partecipare alla vita associativa nelle forme prescritte dallo Statuto e dai Regolamenti;
– di dare le dimissioni in qualsiasi momento.

I Soci hanno il dovere:
– di rispettare il presente Statuto e i Regolamenti dell'Associazione;
– di osservare le deliberazioni adottate dagli organi sociali;
– di pagare la quota associativa alla scadenza stabilita, nonché i contributi deliberati in via straordinaria dal Consiglio Direttivo;
– di svolgere le attività associative preventivamente concordate;
– di mantenere un comportamento conforme alle finalità dell'Associazione;
– di partecipare alle manifestazioni decise dal Consiglio;
– di rispettare le clausole dell'apposito Regolamento.

ORGANI SOCIALI
Sono organi dell'Associazione:
– l'Assemblea dei Soci;
– il Consiglio Direttivo;
– il Presidente dell'Associazione.

L'ASSEMBLEA DEI SOCI
L'assemblea è costituita da tutti i Soci dell'Associazione.
L'assemblea è ordinaria e straordinaria.
L'assemblea è convocata dal Consiglio Direttivo ed è presieduta dal Presidente o, nel caso di sua impossibilità, dal Vice Presidente. La convocazione può essere richiesta anche da un decimo dei Soci aventi diritto al voto, i quali dovranno avanzare domanda al Presidente dell'Associazione, proponendo l'ordine del giorno. In tal caso l'assemblea dovrà essere convocata entro trenta giorni dalla richiesta.
La convocazione dell'assemblea è effettuata con avviso esposto nella sede sociale almeno quindici giorni prima della data fissata per l'assemblea di prima convocazione e deve contenere l'ordine del giorno.

L'assemblea delibera:
– l'elezione del Consiglio Direttivo, del Presidente dell'Associazione, del Segretario e del Tesoriere;
– l'approvazione del rendiconto economico e finanziario;
– le modifiche del presente Statuto;
– le modifiche dell'attività istituzionale;
– l'esercizio di attività connesse e strumentali;
– l'esercizio di attività commerciali;
– lo scioglimento dell'Associazione;
– la nomina del liquidatore.

Possono prendere parte all'assemblea i Soci maggiori di età che siano in regola con il versamento della quota annuale. È ammesso il voto per delega, ma ciascun Socio potrà rappresentare solo un altro Socio.
In prima convocazione, l'assemblea è regolarmente costituita con la presenza della metà più uno dei Soci e le relative deliberazioni sono valide quando sono prese dalla metà più uno degli associati presenti. In seconda convocazione è valida qualunque sia il numero dei Soci intervenuti e le relative deliberazioni sono valide quando sono prese dai tre quarti degli associati presenti. Per deliberare lo scioglimento dell'Associazione occorre il voto favorevole di almeno tre quarti dei Soci. Le votazioni avverranno per alzata di mano oppure a scrutinio segreto.

CONSIGLIO DIRETTIVO
Il Consiglio Direttivo è composto da un minimo di tre membri eletti dall'Assemblea fra i Soci. In caso di parità di voti risulta eletto il più anziano per iscrizione nel Libro Soci dell'Associazione.
I membri eletti dall'assemblea nominano nel loro ambito, se non ha provveduto l'assemblea, il Presidente e il Vice Presidente. Possono, inoltre, nominare un Segretario e un Tesoriere.
Ad uno stesso componente possono essere attribuite più cariche.
Il Consiglio Direttivo dura in carica tre e i suoi membri possono essere rieletti.
Le sedute sono valide quando sia presente la maggioranza dei componenti e le deliberazioni sono prese a maggioranza semplice dei presenti. In caso di parità di voti, prevale il voto del Presidente.
Il Consiglio Direttivo si riunisce su convocazione del Presidente e quando ne faccia richiesta almeno un terzo dei componenti.

Sono compiti del Consiglio Direttivo:
a) accogliere o respingere le domande di ammissione e di dimissione dei Soci;
b) adottare provvedimenti disciplinari;
c) compilare il rendiconto economico e finanziario e la relazione illustrativa;
d) eleggere il Presidente, il Vice Presidente, il Segretario e il Tesoriere, se non nominati
dall'assemblea;
e) curare gli affari di ordine amministrativo; assumere personale dipendente; stipulare
contratti di collaborazione coordinata e continuativa e contratti di collaborazione
occasionale; conferire mandati di consulenza;
f) deliberare le convocazioni dell'assemblea;
g) fissare le norme per il funzionamento e l'organizzazione interna dell'Associazione;
h) elaborare un piano di attività annuale da sottoporre all'assemblea;
i) aprire rapporti con gli Istituti di credito; curare la parte finanziaria dell'Associazione;
sottoscrivere contratti per mutui e finanziamenti;
j) far funzionare razionalmente l'Associazione, tenendo presenti i principi etici e sociali che reggono la stessa.
È fatto divieto agli amministratori di ricoprire cariche sociali in altre società e Associazioni nell'ambito della medesima disciplina. La carica di amministratore è gratuita.
IL PRESIDENTE
Il Presidente, per delega del Consiglio Direttivo, dirige l'Associazione e ne è legale rappresentante. Il Vice Presidente sostituisce il Presidente in caso di assenza o impedimento.

IL SEGRETARIO
II Segretario, cura l'esecuzione delle deliberazioni del Presidente, del Consiglio Direttivo e dell'Assemblea, redige i verbali delle riunioni, attende alla corrispondenza. Provvede alla conservazione delle proprietà dell'Associazione ed esegue i vari mandati del Consiglio Direttivo.
IL TESORIERE
Il Tesoriere, cura la regolare tenuta della contabilità e dei relativi documenti, prepara il
rendiconto preventivo e consuntivo, la relazione sullo stesso e sottopone tutto al Consiglio Direttivo.
RISORSE ECONOMICHE
L'Associazione trae le risorse economiche per il funzionamento e lo svolgimento della propria attività da:
a) quote dei Soci;
b) contributi aggiuntivi dei Soci;
c) contributi dei privati persone fisiche, imprese e società;
d) contributi di enti pubblici e organismi internazionali;
e) donazioni, eredità, lasciti testamentari, legati;
f) rimborsi derivanti da convenzioni;
g) entrate derivanti da attività commerciali e produttive marginali, connesse alle attività
istituzionali;
h) entrate derivanti da manifestazioni e raccolte pubbliche di fondi.
È vietato distribuire, anche in modo indiretto, utili o avanzi di gestione, fondi, riserve e
capitale durante la vita dell'Associazione, salvo che la destinazione o la distribuzione siano imposte dalla legge. Nel caso di raccolta pubblica di fondi, l'Associazione dovrà redigere l'apposito rendiconto, previsto dalle leggi vigenti.

RENDICONTO ECONOMICO-FINANZIARIO
L'esercizio sociale dell'Associazione si apre il 01 gennaio e si chiude il 31 dicembre di ogni anno. Ogni anno deve essere redatto un apposito rendiconto economico-finanziario dal quale devono risultare con chiarezza e precisione i beni, i contributi, i lasciti ricevuti, le altre entrate e le spese per voci analitiche, nonché la situazione patrimoniale, economica e finanziaria dell'associazione.

INTRASMISSIBILITÀ DELLA QUOTA ASSOCIATIVA
La quota o contributo associativo è intrasmissibile.

MODIFICHE ALLO STATUTO: SCIOGLIMENTO
Le proposte di modifica dello Statuto devono essere presentate all'assemblea da uno degli organi o da almeno cinque associati.
Le relative delibere sono adottate in base a quanto previsto nel presente Statuto.
In caso di scioglimento, cessazione ovvero estinzione dell'Associazione, il patrimonio
dell'Associazione viene devoluto a fini sportivi.

COMPLETEZZA DELLO STATUTO
Per tutto quanto non espressamente previsto dal presente Statuto, saranno applicabili le disposizioni vigenti in materia di associazioni.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright