The news is by your side.

Vico in difesa degli ulivi

41

Nell’ambito del piano di sviluppo rurale appena approvato dall’Unione Europea, il Comune di Vico del Gargano punta alla salvaguardia e valorizzazione degli ulivi secolari che co­stituiscono un patrimonio di inestimabile valore per l'intero territorio garganico L'azione amministrativa si pone dunque l'obiettivo di adottare «politiche e sistemi innovativi a partire dal "Programma di sviluppo rurale per la Puglia 2007-2013"».
Grazie alla legge regionale sulla "Tutela e valorizzazione del paesaggio degli ulivi monumentali della Puglia", verranno in­tensificate in queste settimane le azioni per la individuazione degli ulivi secolari. I dodici ragazzi del servizio civile, reclutati nel progetto "il Verde amico", affian­cheranno gli uomini della Corpo Forestale dello Stato nel lavoro di mappatura, per la tutela e valorizzazione di alberi d'ulivo secolari che, per la loro funzione produttiva, ecologica, paesaggistica conten­gono elementi unici di storia e cultura delle comunità pugliesi. La legge ha forti contenuti di promozione e sostegno per coloro che saranno inseriti in un apposito albo regionale: si parte dalla menzione speciale "Olio extravergine degli ulivi secolari di Puglia", a totale carico della Regione Puglia, alla "Promozione del paesaggio ulivetato", al riconoscimento di una "Pre­mialità a favore degli uliveti monumen­tali, fino alle "Opere di miglioramento fondiario". Il primo, ed importante appuntamento promozionale, sarà quello della seconda edizione del "Gargano Village" nel mese di agosto, tutto incentrato sulla tutela e conservazione degli ulivi secolari e mo­numentali. L'edizione 2007 di "Gargano village" raccolse una serie di apprezzamenti, sia per la novità della manifestazione, ma anche per l'originalità della proposta of­ferta a flussi turistici sempre più in­teressati a riscoprire sapori e profumi di una agricoltura che, fortunatamente, con­serva ancora i "codici" di una produzione che sa ancora tanto di antico. L'applicazione di questa la ricetta (sen­za voler scoprire nulla di nuovo) si pone l'obiettivo di intercettare sempre più quel­le fasce che in verità crescono a dismi­sura, di utenti che vanno alla ricerca di prodotti di qualità, non solo, ma anche di quei paesaggi che continuano a man­tenere intatto il loro fascino. Se, poi, natura e prodotti della buona agricoltura vanno a braccetto, il successo per dell'iniziativa a beneficio /del terri­torio sembra assicurato. Vico del Gargano ha solo da mettere in "vetrina" tutto ciò. Tornando agli ulivi secolari, il lavoro della individuazione e mappatura sarà l'occasione anche per una aggiornata ricognizione dello stato dei tratturi, ai fini della realizzazione della rete escursionistica pugliese.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright