The news is by your side.

Siamo un popolo di avvocati e baristi

6

Indagine in Capitanata di Seat Pagine Gialle. Quella dei medici è la categoria cresciuta meno.Uno studio di avvocati ogni 715 abitan­ti. Nella provincia di Fog­gia non si rischia di restare senza «difesa»; mentre in caso d'influenza il pericolo è di non riuscire a trovare un medico. I camici bian­chi, infatti, sono solo 307, uno ogni 2.280 residenti. E' la fotografia scattata dall'Osservatorio sui me­stieri di Seat pagine gialle. In Capitanata la professio­ne che va per la maggiore è quella dell'avvocato: sono 978 gli studi aperti (40 an­ni fa erano 126). Quasi il tri­plo del numero dei risto­ranti (382), che comunque si piazzano al secondo po­sto della speciale classifica A completare il podio i bar: sono 361, nel 1960 erano appena 48. Tanti avvocati, non mancano i ristoratori e i baristi, difettano invece i medici di famiglia (solo quinti in classifica, prece­duti dagli alberghi, 344). La graduatoria è completa­ta dai dentisti (282), com­mercianti di abbigliamen­to (267), parrucchieri per donna (261), consulenti amministrativi, fiscali e tri­butari (247), ed infine i ta­baccai (246). Queste le pri­me dieci professioni. Alcu­ne curiosità: nel 1968 i me­dici di famiglia erano appe­na 155, la metà rispetto ad oggi. E' la categoria profes­sionale che è cresciuta me­no. I dentisti 19, pari ad un quindicesimo del numero attuale; i parrucchieri per signora erano 31, un otta­vo di oggi. La ricerca è stata elabora­ta da Seat pagine gialle in occasione del 40esimo an­niversario del lancio della prima edizione della Pagi­neGialle a Foggia e provin­cia. «Da quattro decenni – dice Francesco Lancellotti, direttore vendite – siamo costantemente presenti nel territorio, fornendo un aiu­to ai cittadini nelle piccole e grandi scelte».


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright