The news is by your side.

VIESTE – Esito accertamento morìa di tortore

43

Potrebbero aver ingerito alimenti inquinati da sostanze particolari, difficilmente rilevabili, o aver respirato fumi di qualche ciminiera non ripulita dalla fuliggine, le tortore decedute una ventina di giorni fa . E’ quanto si è dedotto dopo gli accertamenti eseguiti su alcune carcasse inviate all’istituto zooprofilattico sperimentale di Foggia.Come si ricorderà, nella notte compresa da sabato 8 e domenica 9 marzo furono rinvenute circa venti carcasse di tortore, tutte più o meno giovani e tutte con presenza di schiuma debordante dal becco,e giacenti nell’area compresa tra la Chiesa del SS. Sacramento e il Corso Tripoli .
Gli accertamenti dell’Istituto Zooprofilattico non hanno riscontrato lesioni riferibili a malattie infettive e diffusive,mentre l’esame chimico-tossicologico non ha rilevato derivati da esteri fosforici, arseniùri, fosfùri e diserbanti quali sostanze chimiche normalmente più riscontrate in caso di decesso di animali per sostanze tossiche..


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright