The news is by your side.

A Foggia il 2° Seminario internazionale sulla buona alimentazione

8

Il paradosso alimentare: 800 milioni di persone denutrite nel mondo e un miliardo e 300 milioni di obesi. Da questo dato sono partite le considerazioni che i relatori al 2°seminario Internazionale sul tema: “Sosteniamo i nostri figli nella buona alimentazione” hanno svolto nel corso della cerimonia di apertura ieri pomeriggio a Palazzo Dogana.
I lavori hanno messo in luce le motivazioni per sostenere le giovanissime generazioni nell'educazione alla buona alimentazione, attraverso l’impegno delle istituzioni scolastiche, sanitarie, educative.
Molti gli impegni ed i programmi che sul territorio vengono portati avanti anche dagli istituti di ricerca delle facoltà di Agraria, Medicina e Lettere dell’Università di Foggia e della ASL provinciale, che troveranno il terreno ideale nell’operatività dell’Agenzia nazionale sulla sicurezza alimentare, che proprio a Foggia ha la sua sede istituzionale.
Forte l’impegno assunto dall’associazione “Porta la frutta a scuola”, che oggi, domani e mercoledì 9 aprile nell’Auditorium dell’Ordine dei Medici di Foggia, esporrà i termini concreti della metodologia innovativa, che vede protagonisti docenti, studenti e famiglie del territorio. “Un’opera di straordinaria sensibilizzazione –ha detto il presidente Stefano De Marco all’inaugurazione- che deve coinvolgere gli educatori ma anche i produttori agricoli, l’industria, i media, i cittadini e le istituzioni, ciascuno con le proprie specifiche responsabilità”.
Di valore scientifico la lectio magistralis di Lynnette R. Ferguson, ricercatrice dell’università di Auckland, in Nuova Zelanda,  che a Foggia già qualche anno fa aveva partecipato al seminario internazionale sul Selenio.
Al centro del dibattito il tema dell’obesità, diffusa in tutti i continenti, e la certezza scientifica delle correlazioni con patologie gravi che, dall’alimentazione in gravidanza fino agli snacks dell’adolescenza, pone a forte rischio intere popolazioni giovanili.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright