The news is by your side.

Atletico Vieste – Molfetta 1 – 2

8

Si chiude con una sconfitta casalinga, che non scalfisce l’ottima stagione, il campionato della Juniores dell-Atletico Vieste. Contro un Molfetta gia’ in versione vincitore del torneo, il team di Palatella, dopo un discreto primo tempo è salito in cattedra nella seconda frazione sprecando numerose occasioni da rete.Forse il pareggio avrebbe meglio rispecchiato l’andamento del confronto, dal momento che il portiere avversario è stato tra i migliori, ma, alla fine, la battuta d’arresto non ha impedito al pubblico di applaudire le squadre, raggiunte sul campo da genitori, fidanzate e amici per partecipare tutti insieme ad un'unica festa. Una simpatica conclusione per il campionato che e’ andato ben oltre le aspettative dei ragazzi viestani. Il match ha offerto molto, Mister Palatella schiera tra i pali il giovanissimo Digifico, per tutto l’anno il “vice” Zillo, mentre a centrocampo Lopriore e Troia a tamponare le assenze di La Torre e Campaniello. In attacco l’inedita coppia Zillo e Cavaliere. E proprio Zillo ha tra i piedi la prima palla gol al 4’, la punta scatta bene sul filo dell’off-side ma la sua conclusione a tu per tu con Cancellara finisce di poco a lato. Poi dieci minuti di ordinaria follia del reparto difensivo e il Molfetta si porta sul due a zero. La compagine viestana non si perde d’animo e al 30’, sugli sviluppi di un calcio di punizione, Masciullo ben appostato sul secondo palo, trafigge ,con un imperioso colpo di testa, l’estremo difensore ospite. Un paio di punizioni di Laprocina, un intervento sicuro di Digifico su tiro dell’attaccante del Molfetta, quindi allo scadere una ghiotta occasione per il Vieste, Laprocina si beve tre avversari con una serpentina, calcia costringendo Cancellara ad un intervento strepitoso sventando in angolo la minaccia. Nella ripresa il Vieste appare piu’ pimpante e mette alle corde la retroguardia avversaria sfiorando il pari in almeno tre occasioni, con Zillo, Laprocina e Lopriore. Ultimo sussulto all’85’ con Masciullo, che tutto solo in mezzo all’area spedisce di testa incredibilmente a lato della porta di Cancellara. E’ l’ultima emozione prima del triplice fiscio. Parte la festa e i complimenti a tutti, a partire dal responsabile del settore giovanile Carmine Protano, che non ha mai mollato un istante perche’e’ lui il primo a credere ciecamente che in questa Citta’ si potra’ fare davvero del grande calcio, al Dirigente accompagnatore Franco Patrone, che ha lavorato e lavorera’ 24 ore su 24 per mettere su idee e realizzare piani che si spera renderanno sempre piu’ grandi i bianco-azzurri e naturalmente complimenti vivissimi alla rosa tutta ed al suo tecnico Teodoro Palatella , che tra mille difficolta’ e’ riuscito ad ottenere riconoscimenti sui campi, superando bene i periodi di crisi, e dimostrando che a volte l’unita’ di uno spogliatoio, puo’ valere di piu’, del valore di un singolo calciatore. Questa la fase dei complimenti dovuti ad un gruppo di ragazzi straordinari, adesso pero’ tocca fare i cronisti e quindi stiliamo un bel pagellone di fine stagione per quel che concerne le prestazioni dei giocatori . Partiamo quindi:
Zillo 8,5 Una saracinesca tra i pali, il numero uno bianco-azzurro ha dimostrato un grande attaccamento alla causa della Juniores, dove ha dato un contributo fondamentale durante l’intero arco della stagione, facendo tra l’altro parate incredibili che in piu’ occasioni hanno salvato dei risultati positivi che i suoi compagni di squadra avevano conquistato sul campo. Felino
Tommasetti  9  Sull’out destro della difesa viestana e’ stato una vera garanzia per la retroguardia. Uno dei pochi veterani della squadra, ha sentito molto il peso della fascia di capitano sulle sue spalle, diventando l’esempio per gli altri. Mastino sulla fascia destra nell’ostruire il passaggio degli attaccanti e centrocampisti avversari, ha assunto sovente le sembianze di un cavalleggero quando palla al piede si lanciava sulla fascia per servire i propri compagni avanzati che poi concludevano l’azione offensiva. Vero Capitano
Fabrizio 8,5  Arcigno e concreto in copertura, guardiano dell’area di rigore viestana. Molto estroverso, ma lavorando con umilta’ e sacrificio, e’ riuscito a poco a poco ad essere uno dei pilastri della difesa. Monumento
Vescera  9 –  Il centrocampista e’ un torello che scalpita in continuazione per spingere i compagni verso la porta avversaria. Ha garantito una buona copertura alla zona mediana del campo, spesso esibendosi in azioni di sfondamento delle linee avversarie. Gladiatore
Coda 7,5  E’ un voto datogli perche’ lo si e’ visto, per varie cause, poco in campo nella seconda parte del campionato. Ha dimostrato per quel che si e’ visto, che e’ piu’ bravo a spingere che a difendere, dotato di piedi sopraffini. Da apprezzare comunque l’impegno del ragazzo. Estroso
Digifico 8  Ha saputo accettare la panchina, dopo aver visto che il confronto sul campo con Zillo sarebbe stato impari, certamente non per colpe sue, ma per i meriti del compagno. Questo attaccamento alla causa, e’ stato comunque importante, quando e’ stato chiamato in causa si e’ destreggiato molto bene, se avra’ la pazienza di aspettare e la voglia di allenarsi diventera’ un grande portiere. Spiderman
Laprocina 8,5  Nonostante ad inizio stagione fosse stato impiegato in un ruolo a lui non molto congeniale, il centrocampista ha comunque espresso un talento naturale che lo ha portato a fare anche diverse reti. Nel sostituire poi nel ruolo di regista Campaniello, ha espresso il meglio di se stesso facendo un punto di riferimento di tutte le azioni offensive della squadra. Ha contribuito a drenare a centrocampo le avanzate dei giocatori della squadra avversaria di turno. Devastante
Abatantuono 8,5 Dopo l’astinenza di goal da lui sempre cercati, finalmente si e’ sboccato grazie alla sua voglia di fare bene e dall’aiuto dei compagni e da un certo punto della stagione anche dall’allenatore, si e’ dimostrato essere giocatore di qualita’. Dotato di buona tecnica e riflessi sempre pronti, si e’ fatto trovare speso nel punto giusto per realizzare. Ha corso anche in difesa del centrocampo dimostrando in tal modo di essere anche molto generoso nell’aiutare i propri compagni. Ciclone
Patrone 9 –  Il suo apporto nella rosa bianco-azzurro non e’ mai mancato nell’arco dell’intera stagione. Uomo spogliatoio importante, quando e’ stato chiamato in causa dal tecnico si e’ sempre fatto trovare pronto. Fondamentale anche lui nello sbocco del compagno Abatantuono. Il suo contributo e’ stato di 8 reti fatte, tutte di elevato livello tecnico. Bomber di razza
Lavella 7,5  Il centrocampista avrebbe meritato un maggiore utilizzo in campo da parte del tecnico. Comunque il giovanotto si e’ dimostrato un talento, nonostante non fosse un vero fulmine di guerra sul terreno di gioco. E’ uno di quei giocatori da tenere sotto osservazione per la prossima stagione. Metronono
Masciullo 9 –  Un mostro, come difensore centrale si scopre insuperabile, e’ questo il suo ruolo dove la sua velocita’ si miscela al meglio con la sua straripante forza fisica. Insormontabile muro.
Campaniello 7,5  Un giocatore fondamentale per gli equilibri tattici della squadra. Intelligenza calcistica, piedi buoni e anche filtro continuo, centrocampista universale che servira’, eccome, anche in prima squadra. Trascinatore
Troia 8  Ha subito tante critiche nella fase iniziale di questo campionato, ma dal girone di ritorno in poi ha dimostrato di essere tra i migliori esterni bassi di sinistra  visti in circolazione. Il merito della trasformazione di Roberto e’ anche merito di Palatella che ha sempre creduto in lui. Leader
Tatalo 8  Forza e determinazione le armi di questo centrocampista che non ha fatto mancare il suo fondamentale contributo alla squadra, realizzando anche due reti di buona fattura. Coriaceo
La Torre 8,5  I difensori avversari gli mordono le gambe, lo “ Spidi Gonzales” bianco-azzurro a volte dovrebbe frenare un po’ la sua vivacita’ ed intraprendenza, ma la sua energia ha fatto ammattire gli avversari con scatti, dribbling e cross. Imprendibile
Calabrese 8  Dopo essersi ripreso dai vari infortuni capitatigli, ha assunto un ruolo predominante sulla fascia sinistra contribuendo a rilanciare la manovra di gioco sulla sua fascia di competenza con egregi scambi di gioco con il tornante Laprocina. Motivato
Cavaliere 7,5  Stagione piu’ che positiva quella dell’attaccante. Cuore tanto, buone capacita’ tecniche. Di sicuro puo’ essere uno dei pilastri del prossimo anno, quando si spera, il ragazzo abbia una stagione piu’ fortunata dal punto di vista fisico. Ritrovato
Troiano 7,5  Potrebbe anche giocare cinque minuti a partita, il voto alto lo meriterebbe sempre. Non si nota molto in mezzo al campo, pero’ quando tocca il pallone riesce sempre a fare una giocata di classe. Determinato
Lopriore 8  Un leone indomabile. Fa tanta legna in mezzo al campo, dinamismo e anche una disceta precisione negli appoggi. Gli e’ mancato il gol per incorniciare una bella stagione. Grintoso
Pellegrino 8,5  Quando era in pianta stabile nell’undici titolare, la difesa acquistava maggiore compattezza e sicurezza. Insuperabile di testa, le sue qualita’ in fase difensiva assecondano quelle che sono le sue naturali attitudini. Talento
Carbonaro 7,5  Nel girone di andata ha dato il meglio di se stesso tenendo sempre alta la qualita’ del centrocampo viestano. L’infortunio purtroppo capitatogli nel mese di Gennaio lo ha tenuto fuori dal campo per troppo tempo. Forza Daniele i ragazzi ti aspettano.
Del Vischio 7,5  Se questo poteva e doveva essere il campionato in cui dimostrare qualcosa a Palatella e ai compagni, il ragazzo ha mostrato soprattutto perche’ il mister lo ha tenuto, giustamente, ibernato per molte gare, Tanto, troppo fumo e pochissimo arrosto. Trottolino
Palatella  9,5  Un plauso va di certo al tecnico viestano, che ha saputo comunque portare in alto la compagine bianco-azzurra da lui allenata. Ha comunque il merito di aver tenuto unito lo spogliatoio e portato in porto un risultato finale soddisfacente. Grazie a lui , la squadra viestana e’ stata apprezzata sui vari campi di gioco sia per le doti tecniche ma soprattutto per lo stile.  

Vieste: Digifico, Troia, Fabrizio, Vescera, Masciullo, Tatalo, Lopriore, Cavaliere, Laprocina, Zillo, Calabrese All. Teodoro Palatela
Reti al 5’ e al 15’ il Molfetta e al 30’ Masciullo

Enzo Casamassima


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright