The news is by your side.

Paolo Campo: “La difesa dell’ambiente rappresenta una miniera di opportunità”

10

La Provincia deve governare il cambiamento”“Su ambiente, energie rinnovabili e gestione del ciclo dei rifiuti la Provincia di Foggia è chiamata a una svolta: io voglio guidare questo processo di cambiamento per far scoprire alla Capitanata una miniera di opportunità utili a rilanciare la nostra economia e a creare nuovi posti di lavoro”. Ieri pomeriggio, a Foggia, nel comitato Pd di piazza Marconi, si è discusso di “Energia per lo sviluppo sostenibile della Capitanata”.
I temi dell’incontro sono stati introdotti da Vincenzo Rizzi, componente della Segreteria Provinciale del Partito Democratico, mentre le relazioni sono state affidate a Cesare Donnhauser, funzionario del Ministero della Politiche Agricole Alimentari e Forestali, e al Presidente di Amica Energia, Fabrizio Cangelli.
“Un recente studio – ha affermato Paolo Campo – registra ben 38 nuove professioni di alto profilo legate alla questione ambientale. Scommettere sulla salvaguardia dell’ambiente, dunque, deve diventare, anche sul nostro territorio, un investimento che riguarda le nuove competenze della provincia in tema di formazione, lavoro e ambiente. Il risparmio energetico e idrico deve cominciare dalle nostre case, applicando le innovazioni che l’architettura e l’ingegneria moderne hanno elaborato negli ultimi anni. L’acqua coltura ecocompatibile, la filiera dei prodotti biologici, il piano per la difesa dell’assetto idrogeologico del territorio e la gestione integrata del ciclo dei rifiuti sono altrettante possibilità di espansione per quella che gli esperti hanno ribattezzato come l’occupazione verde”.
Nel programma del candidato del centrosinistra alla Presidenza della Provincia di Foggia sono individuate alcune precise priorità in tema di ambiente: “bisogna affrontare strutturalmente il dissesto idrogeologico e la questione rifiuti. In entrambi i casi, è necessario lavorare per coinvolgere attivamente i cittadini. La difesa della stabilità del nostro territorio interessa tutti ed è il presupposto fondamentale per rendere efficace il piano di manutenzione straordinaria del sistema viario”.
“Il ciclo integrato dei rifiuti implica un impegno serio sulla raccolta differenziata e scelte responsabili per quanto riguarda la realizzazione di termovalorizzatori a basso impatto ambientale”.
“Abbiamo la forza e le idee chiare per governare i processi di cambiamento che riguardano anche l’utilizzo delle energie rinnovabili. La Capitanata è diventata terra molto appetita dalle industrie che producono energia eolica. Questi impianti, se da un lato rispondono alla necessità di diversificare il mix energetico incrementando l’uso delle fonti rinnovabili, dall’altro, pongono alcuni interrogativi sulla loro sostenibilità ambientale, in particolare in termini di consumo del territorio. Compito della Provincia è quello di governare questo fenomeno”.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright