The news is by your side.

Don Silvestri e Don Bello, prossimi beati pugliesi

41

Un comitato spontaneo di storici e religiosi foggiani ha riscoperto la figura e l'opera di don Antonio Vincenzo Maria Silvestri, sacerdote vissuto tra il 1700 ed il 1800.Aiuto detenuti, donne malate e cadute nel vizio, apri' persino una casa d'accoglienza.
Mori' di colera nel 1837, assistendo una persona contagiata.
Nel 1893 inizio' il processo di beatificazione, poi interrotto: da allora don Antonio e' caduto nell'oblio.
Ora il comitato sta rispolverando documenti e testimonianze, per riavviare il processo e farlo diventare santo.
Le prove del suo lavoro sono nella chiesa foggiana di Sant'Eligio, della quale fu il primo rettore.
L'arcivescovo di Potenza mons. Agostino superbo, presidente della conferenza episcopale lucana, sara' invece il postulatore del processo di beatificazione di don Tonino Bello, vescovo di Molfetta e presidente di Pax Christi.
La notizia dell'avvio del processo era arrivata alla vigilia dello scorso natale, a 15 anni dalla morte di don Tonino, e nel cinquantesimo anniversario della sua ordinazione.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright