The news is by your side.

Imprese pugliesi allo «Start cup»

7

Si tratta di una competizione che in numerose regioni italiane da alcuni anni premia i migliori piani d’impresa innovativa e che dal 2008 si svolge anche in Puglia. Premi in denaro per i vincitori.

Stimolare nuove idee di impresa, progetti di innovazione, nuovi prodotti e servizi per aiutare il processo di valorizzazione delle eccellenze nella ricerca: è questo l’obiettivo della Start Cup, la competizione che in numerose regioni italiane da alcuni anni premia i migliori piani d’impresa innovativa e che dal 2008 si svolge anche in Puglia. Con queste parole, Luigi Mangialardi, prorettore del Politecnico di Bari, ha dato inizio all’incontro di presentazione dell’evento, organizzato questa mattina dall’Agenzia Regionale per la Tecnologia e l’Innovazione, presso il Rettorato del Politecnico di Bari, per illustrare le opportunità offerte dal concorso e le modalità di presentazione delle domande.

«La Start Cup rappresenta un tassello nella più ampia strategia di sviluppo messa in atto dalla Regione Puglia, che mira a potenziare il tessuto delle imprese innovative e la creazione di posti di lavoro ad alta qualificazione», sostiene Gianfranco Viesti, presidente dell’Agenzia, che ha fornito anche le indicazioni su come partecipare alla gara. La competizione, alla quale si può partecipare entro il 21 luglio prossimo, è rivolta ad aspiranti imprenditori che intendano creare un’impresa innovativa o a imprese innovative costituite dopo il 1 gennaio 2008 e che abbiano sede in Puglia.

Sono in palio premi del valore di 25mila euro per il business plan primo classificato, di 15mila per il secondo e di 10mila per il terzo; tutti e tre accederanno di diritto al Premio Nazionale per l’Innovazione 2008, che si svolge in autunno. L’incontro odierno è stato arricchito dalla testimonianza di Riccardo Pietrabissa, presidente dell’Associazione Netval (Network per la valorizzazione della ricerca universitaria), che ha sottolineato l’importanza di una collaborazione sinergica tra ricerca e industria, ai fini di un miglior trasferimento tecnologico delle conoscenze e delle competenze maturate in Italia nel settore della ricerca e dell’innovazione tecnologica. Un obiettivo centrale nelle politiche di sviluppo di tutto il Paese.

L’iniziativa è stata conclusa dall’intervento di Angelo Mottola di Eolpower srl – uno spin-off dell’Università Federico II di Napoli che si occupa di energie rinnovabili e che ha vinto la Start Cup Campania 2006 – il quale, attraverso il racconto dell’esperienza maturata nell’ambito della partecipazione alla competizione e delle positive ricadute avute in termini di committenza e di richiesta di partenariato, ha fornito spunti ideativi concreti e utili per chiunque intenda prendere parte alla Start Cup 2008.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright